Luni: verso l'abolizione della plastica negli uffici comunali In evidenza

di Alessio Boi- È Andreani del M5S a chiedere la rimozione della plastica. Approvato il nuovo statuto comunale e una strada che si colleghi alla sella di Nicola.

Martedì, 18 Dicembre 2018 16:48

 

Tra le foto del Circolo Fotografico Sarzanese della Mille Miglia di quest'estate che avvolgono il consiglio comunale spunta la voce della giovane Irene Barion, consigliera della maggioranza. Sul piatto una mozione in cui è stata la prima firmataria, dove chiede alla maggioranza che, nel piano di lavori pubblici già in atto, venga inserita la costruzione di una strada per la Protezione Civile che colleghi la sella di Nicola con la via principale della frazione. Un provvedimento necessario per Luni, che si trova, attualmente, a dover convivere con una frazione con una sola via d'accesso dopo l'ultima frana. Il consigliere ed ex sindaco Tarciso Andreani si collega al discorso della Barion:"Bisogna impegnare la giunta a trovare un'alternativa e potremmo trovare i finanziamenti anche dalla Protezione Civile". Su questo punto Andreani del M5S si esprime:"Nicola necessita assolutamente di una via d'accesso alternativa, ma votarla al buio mi sembra un iter un po' affrettato". Dopo una discussione si approva un emendamento che aggiunge una variazione alla mozione iniziale: la giunta si impegnerà a trovare un piano e i finanziamenti per inserire questa priorità tra i lavori pubblici.

Un altro punto importante affrontato in consiglio è la mozione del Movimento 5 Stelle sull'abolizione della plastica monouso all'interno di uffici comunali, scuole e asili. L'Assessore all'Ambiente Mariangela Manuguerra interviene e ricorda il lavoro che, in questo campo, sta svolgendo l'Amministrazione: "Si tratta di un argomento a cui siamo sensibili: ci si deve assolutamente muovere. La mozione di Andreani va nel senso in cui questa amministrazione sta già lavorando". La consigliera di maggioranza Orsola Palladino entra nel dettaglio:" Da settembre i bambini della scuola di Isola sono stati invitati a non portare bottigliette di plastica ma borracce- e continua- i bambini sono stati molto coinvolti in questa sensibilizzazione". Anche il sindaco Alessandro Silvestri: "Abbiamo anche messo la casetta dell'acqua: alcuni riempiono le bottiglie di vetro, altri la plastica ma è significativo che le bottiglie vengano utilizzate anche più di una volta- e aggiunge- vorrei che nella mozione si recepisse anche quello che è già stato fatto".

Insomma la mozione dei Cinque Stelle è in linea con la strada che sta tenendo l'amministrazione per sensibilizzare i cittadini al rispetto dell'ambiente, con l'aggiunta di materiali "non compostabili" richiesta da Andrea Fantini di Ortonovo in Movimento. In ultimo, Tarcisio Andreani della maggioranza ha letto all'intero consiglio il nuovo statuto comunale, che è stato poi approvato, ma è stato lasciato alla prossima seduta quello sul consiglio comunale.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Potenziati i controlli degli agenti: numerose le sanzioni elevate durante l'estate. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'intervento del sindaco di Riomaggiore Fabrizia Pecunia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa