Servono fondi per gli scavi nell'antica Luni In evidenza

Chiesti 36mila euro alla Regione.

Martedì, 15 Ottobre 2019 15:55
L'Università di Pisa è alla ricerca di fondi per l'antica Luni.

L’immenso patrimonio storico e culturale che giace nell’area dell’antica Luni aspetta, da secoli, che le amministrazioni ne riconoscano l’importanza e dedichino risorse economiche per riportarlo alla luce e renderlo disponibile a tutti noi.

L’Università degli Studi di Pisa, con la concessione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria e in fattiva sinergia con il Sistema Museale di Luni e il Comune di Luni, sta conducendo importanti ricerche con questo obiettivo, impiegando anche giovani alunni degli Istituti superiori Costa della Spezia e Arzelà-Parentucelli di Sarzana.
L’area interessata dal progetto “Luna” è quella del settore retroportuale, nel Quartiere di Porta Marina, posto nell’estrema periferia sud-orientale della città che in precedenza non era mai stato oggetto di indagini approfondite.

La stessa Università cofinanzia la campagna di scavi per un importo di 17.500 euro coprendo le spese per: il vitto e l'alloggio degli studenti; i costi delle indagini geoelettriche, l'elaborazione dati, il trasporto.

Rimangono scoperte, però, le due voci del progetto più sostanziose sia in termini scientifico-culturali sia sotto il profilo economico: i costi di scavo, documentazione e studio dei reperti rinvenuti e, aspetto tutt’altro che secondario, i costi per il consolidamento e il restauro di mosaici e strutture.

Per questo abbiamo approfondito il progetto e, considerati gli straordinari risultati ottenuti, abbiamo predisposto e depositato un Ordine del Giorno in Consiglio Regionale per contribuire a finanziare la campagna di scavi pluriennale e riportare alla luce, rendendoli fruibili, i moltissimi reperti ancora nascosti e le fondamentali informazioni sulla nostra storia che questi ci consentono di ricostruire.

Il piano finanziario necessita di un ulteriore contributo di 36.000 euro.

Noi crediamo che la Regione Liguria debba puntare fortemente sull'area archeologica di Luni e per questo chiediamo un impegno concreto alla Giunta.

Ciò potrebbe arrivare, se necessario, vista anche la somma piuttosto modesta, direttamente dal fondo strategico a disposizione del Presidente.

Chiediamo, inoltre, che l'Assessorato alla cultura promuova, nei prossimi anni, il sito di Luni e ne sostenga la valorizzazione attraverso una adeguata campagna di informazione.

Puntare sulla cultura e sull'identità storica del territorio deve essere una priorità anche in chiave di rilancio turistico e dunque per uno sviluppo economico sostenibile.


Francesco Battistini
Consigliere Regionale Italia in Comune/Linea Condivisa

Andrea Fantini
Consigliere Comunale Luni Italia in Comune

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - La questione sarà affrontata dal Comitato per l'Ordine e la Sicurezza che si riunirà domani in vista delle riaperture previste dal Governo dal 26 aprile. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa