Acquistare un pappagallo? Ecco cosa considerare

Acquistare un pappagallo è una scelta importante, in quanto si tratta di animali longevi che vivono anche 80 anni e che probabilmente ci accompagneranno per tutta la vita.

Sabato, 14 Novembre 2020 01:00

E’ possibile acquistarli nei negozi di animali oppure direttamente presso gli allevamenti. La scelta dell’allevamento è sicuramente preferibile rispetto al negozio, una delle ragioni principali è quella relativa al rischio di malattie.

Gli uccelli possono contrarre svariate malattie che possono anche portarli alla morte, in un negozio dove convivono pappagalli provenienti da luoghi diversi aumenta notevolmente la probabilità che il pappagallo acquistato abbia contratto delle malattie.

Per quanto riguarda la scelta dell’allevamento bisogna tenere in considerazione alcuni fattori:

  • La metodologia d’allevamento
  • L’assistenza offerta dopo la vendita
  • I certificati veterinari che verranno forniti insieme al pappagallo
  • Lo stato di salute dei riproduttori
  • La cura è l’igiene dell’allevamento

Esistono diverse metodologie d’allevamento, c’è chi fa nascere i piccoli in incubatrice, chi li sottrae ai genitori entro i 15 giorni e chi invece li alleva insieme ai genitori “allevamento condiviso”. Ovviamente l’allevamento condiviso è quello più rispettoso nei confronti deli animali ma anche il più difficile da praticare. Riduce moltissimo il rischio di problemi comportamentali nel pappagallo dopo i primi anni di vita, in pratica è lo stesso tipo di allevamento che si fa con i cani da migliaia di anni.

L’assistenza post-vendita è fondamentale in quanto la gestione del pappagallo non è sempre semplice e anche l’integrazione in famiglia che è di fondamentale importanza va fatta nel modo giusto. La questione principale è che le difficoltà generalmente nascono dopo alcuni mesi dall’acquisto, a volte dopo qualche anno, e sono veramente pochi i professionisti in grado di offrire supporto.

Altro aspetto cruciale è quello dei certificati veterinari, i pappagalli possono essere infetti da Clamydia (Psittacosi) , una malattia che può contagiare l’uomo, con effetti anche gravi. Pertanto per la salute propria e dell’animale stesso è importante portare a casa un pappagallo che sia negativo al test della clamydia.

Solo un veterinario specializzato può certificarlo e soprattutto è necessario che il pappagallo sia isolato da altri pappagalli da quando avviene il prelievo fino all’esito del test.

Questo infatti è un punto cruciale perché sono necessari circa 15 giorni per avere i risultati dei test, durante i quali se il pappagallo è a contatto con altri pappagalli potrebbe contrarre la malattia, ma risultare comunque negativo.

Oltre alla Clamydia c’è il Circovirus (PBFD) ed il Polyomavirus (APV) che non contagiano l’uomo ma sono pericolosi per il pappagallo e anche per questi test vale lo stesso discorso della clamydia, vanno fatti dal veterinario e soprattutto è necessario che i pappagalli non vengano a contatto con altri soggetti non testati dopo il prelievo.

Fondamentale è osservare l’allevamento ed i riproduttori, i genitori de pappagallo che si sta acquistando per vederne lo stato, il comportamento ed il piumaggio.

Purtroppo negli ultimi anni si sta verificando un fenomeno di “selezione inversa” dove i pappagalli che danno problemi comportamentali vengono venduti e rivenduti cambiando decine di proprietari in pochi anni, peggiorando sempre di più la loro condizione, fino a ritrovarsi totalmente ingestibili, spesso deplumati, venduti a prezzi irrisori ed acquistati dagli allevatori che li mettono in riproduzione, generando figli geneticamente più predisposti a futuri problemi comportamentali.

La cura è l’igiene dell’allevamento sono elementi fondamentali per la salute del pappagallo che si sta acquistando, elementi importanti da valutare sono: la pulizia delle voliere, soprattuto il fondo, lo stato del piumaggio dei riproduttori, le mangiatoie ed il cibo presente.

In seguito ad una approfondita ricerca possiamo segnalare https://allevamentorust.it un allevamento di pappagalli che si trova in provincia che vende in tutta Italia.

E’ l’unico in Italia che pratica “l’allevamento condiviso” fondamentale per la salute psicologica dei soggetti. Inoltre fornisce a corredo del pappagallo un corso di formazione per la corretta gestione e l’assistenza a vita tramite incontri in videoconferenza. Tali servizi non vengono offerti al momento da nessu altro allevamento.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

E' stato individuato anche lo spacciatore che aveva fornito lo stupefacente al giovane. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L’alluvione di ieri ha alzato il livello del fiume Magra che ha trascinato via l’ultimo mezzo rimasto sul ponte crollato di Albiano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa