Il "lockdown" nelle parole del capitano del Podenzana Volley In evidenza

La Fase 2 dalle parole di Capitan Barbieri.

Domenica, 17 Maggio 2020 13:35

Capitan Barbieri, Alessia per l’intero Podenzana Volley dalla 1.a squadra ai piccolini del Minivolley che lei aiuta a coltivare, vive forse la cosiddetta “Fase 2” della pandemia come la sta probabilmente vivendo pressoché qualsiasi pallavolista o atleta in generale. La sensazione è cioè che a tuttoggi manchi, per avvertire come del tutto rediviva quella che è la nostra quotidianità, qualcosa d’imprescindibile.

“Il nostro sport – dichiara il palleggiatore-opposto - si trova in un momento di crisi come del resto tutte le discipline. Purtroppo è così e magari specie negli sport di squadra, dove non si è mai da soli, le emozioni condivise in partita vengono a mancare come la vita di spogliatoio compresi gli allenamenti: non c’è ricordo delle pacche sulle spalle e degli abbracci in campo che possa tenere”.

Il capitano rimarca in particolar modo come tutto ciò si sia fermato d’improvviso, nonché inaspettatamente, poiché fino a poco tempo fa chi mai si sarebbe atteso una cosa così.

“E’ venuta a mancare – prosegue – quella che tutti i giorni era parte di noi, una realtà per cui hai lottato per anni con passione, ottenendo risultati di cui inorgoglirsi. Improvvisamente ci si ritrova soli coi propri pensieri”.
La crescita dei fanciulli nella palestra di Barbarasco poi, manca ad “Ale” non meno della rincorsa alla Serie C con la Prima squadra, anzi.

Le risate e il continuo chiacchierare dei bambini – conclude - i loro abbracci e sorrisi quanto mancano. Qualche messaggio su WhatsApp, o una video-chiamata non è come vederli lì davanti a te coi loro occhioni che aspettano la tua spiegazione, ripetuta un sacco di volte; ma che alla fine riesce sempre".

"Tutte le conquiste fatte, da un passo d’attacco a una ricezione e a una difesa, tutte cose ch’essi imparano per la prima volta e con soddisfazione vedi migliorare e crescere dove sono. Sembrava questione d’una settimana, che sono diventate prima due e poi tre, finché adesso ci ritroviamo qua a sperare che tutto termini al più presto per tornare finalmente tra quelle quattro mura. Per prendere quella palla in mano e stare tutti insieme più forti di prima. Tuttavia torneremo il Podenzana di sempre, ne sono convinta, ancor più consci che divisi non riusciamo a stare”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Alessio Boi- Il probabile primo caso nella regione dopo Natale. Presenze di anticorpi già nella prima metà di Gennaio. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Tra Rocchetta di Vara ed il Castellaro di Zignago con Mangia Trekking nella Fase 2 Covid-19 Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa