Elezioni Bolano, Mari durante il confronto dimostra di avere le idee chiare: il Comune deve cambiare rotta In evidenza

Presso il salotto televisivo del Sig. Rossi in onda ieri sera su Tele Liguria Sud è andato in scena un confronto tra i candidati sindaco di Bolano.

Sabato, 04 Maggio 2019 14:15

A contrapporsi le tesi di Alessandra Mari con lo slogan Rilanciamo Bolano a quelle del sindaco in carica Alberto Battilani.

Il dibattito si è aperto sul tema della sanità, argomento molto sentito dalla Mari che precisa come la tutela del diritto alla salute del cittadino rappresenti per la sua squadra un obiettivo prioritario da raggiungere attraverso la valorizzazione della medicina territoriale, nello specifico tramite la creazione di un poliambulatorio multi specialistico aperto sette giorni su sette con la previsione nel fine settimana di un servizio di guardia medica notturna, in modo da offrire un presidio di pronto soccorso immediato presso il territorio locale.

Incalzata dalle domande del relatore la candidata sindaco ha colto l’occasione per evidenziare le criticità più evidenti dell’amministrazione in carica e delle precedenti, a partire dalla disastrosa situazione finanziaria.
“Il Comune di Bolano ha ricevuto quattro pronunce dalla Corte dei Conti in Liguria poiché l’ ente non sta rientrando da un’anticipazione di cassa di tesoreria da ormai sette anni - afferma la Mari - Sono inoltre stati accesi settanta mutui prorogati per trent’anni con un aggravio spropositato degli interessi. Se non si corre subito ai ripari le conseguenze di tale indebitamento graveranno non solo sui nostri figli, ma anche sui nostri nipoti”.

Un altro problema spinoso riguarda l’approvazione nel 2015 del PUC, il piano regolatore comunale che secondo la Mari ha contribuito a bloccare l’edilizia urbanistica, non tenendo conto degli interessi dei piccoli e medi imprenditori locali. L’ eventuale nuova amministrazione si farebbe carico di rivisitare il PUC per poter riattivare la presenza dei cantieri sul territorio con conseguenti effetti benefici sia sul lavoro che sugli insediamenti locali.

Dal confronto tra i candidati emerge la volontà del centro destra di attivare la macchina comunale per creare situazioni più favorevoli ai cittadini, in particolare ai commercianti che soffrono una situazione di crisi irreversibile. “Da parte nostra c’è la volontà di rilanciare l’economia locale creando una piattaforma di eventi in sinergia con i commercianti, - afferma la Mari - per fare questo occorre ripartire dal Km zero e promuovere un tipo di turismo diverso che nasca dal nostro specifico patrimonio storico culturale e valorizzi i prodotti tipici locali grazie anche al supporto di operatori del settore”.

Tanti altri sono stati i temi trattati, come quello della sicurezza, per aumentare la quale Alessandra Mari promette sia una maggiore illuminazione lungo le strade che l’implementazione dei sistemi di videosorveglianza, ma anche il miglioramento della raccolta differenziata con la predisposizione di isolotti ecologici per ovviare al noto problema della raccolta di umido e organico nel periodo estivo.

Alla domanda finale in cui il Sig.Rossi chiede ai candidati cosa farebbero nei loro primi cento giorni di insediamento se risultassero eletti, la Mari risponde: “ Per prima cosa grazie all’aiuto di un professionista del territorio sarò lieta di offrire il servizio di un dentista sociale in modo da garantire interventi odontoiatrici immediati e gratuiti alle famiglie più bisognose e agli over 65 con pensioni minime. Inoltre è mio intento – prosegue la Mari – istituire un polo assistenziale e ricreativo diurno rivolto agli anziani spesso costretti a stare troppo tempo soli”.

Uff. Stampa Alessandra Mari 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Lega

I parlamentari della Lega annunciano la presentazione di una mozione in tutti i consigli comunali della provincia. Leggi tutto
Lega
Il parlamentare chiede fondi per il settore. Leggi tutto
Lega

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa