Il Dottor Sensoni candidato per la Democrazia Cristiana alle regionali In evidenza

A sostegno di Toti, per "ricostruire il polo di centro".

Domenica, 16 Agosto 2020 14:29

La Democrazia Cristiana della provincia spezzina, guidata dal Dottor Roberto Sensoni, confluisce insieme all'UDC Liguria, capeggiata da Umberto Calcagno, nella lista di appoggio a "Cambiamo" di Toti.

 

“La quasi identità di vedute politiche con i partners, nonché la necessità di rendere più visibile il nostro partito, ci spingono a tale azione – spiega Roberto Sensori, candidato consigliere regionale.

Sul programma afferma: “La DC vuole ricostituire nella scena italiana il polo di centro, polo con funzione di moderazione tra gli estremi di sinistra e destra. I valori che cercheremo di reintrodurre nelle istituzioni sono l'attenzione verso la persona: libertà, uguaglianza, diritti sociali e diritti del lavoro, diminuzione delle distanze reddituali tra le varie categorie di prestatori d'opera, aumento delle pensioni, attenzione verso la famiglia, la scuola e l'ambiente. Sarà inoltre nostro precipuo scopo ammodernare ed ampliare tutte le infrastrutture regionali (porti, aeroporti, autostrade, ferrovie) affinché si abbia un nuovo e potente sviluppo economico. La riduzione delle tasse per l'impresa piccola, media e grande, oltre che per il cittadino, sarà inoltre uno dei nostri punti di forza. Per finire, è da considerare il nostro forte impegno per la questione morale, lo scadimento della quale è sotto gli occhi di tutti e mina l'equilibrio sociale ed economico della regione e del paese".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Stabili le terapie intensive, 1871 i positivi residenti nello spezzino. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
I fenomeni più intensi sono attesi, a tutte le quote, sui versanti padani di Ponente, a bassa quota su quelli di Levante e oltre i 300-400 metri nell’interno del settore… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa