Ristorazione ospedaliera, Michelucci e Ferrando: "Auspichiamo ritiro del bando" In evidenza

Juri Michelucci e Valter Ferrando di Italia Viva sulla gara di affidamento del servizio di ristorazione ospedaliera.

Martedì, 11 Febbraio 2020 16:30

"E' di una gravità inaudita che la Giunta regionale abbia bandito una gara per l'affidamento del servizio della ristorazione ospedaliera rivolto ai degenti, ai loro parenti e ai dipendenti del San martino, ASL2, ASL5 e asp Brignole per un importo complessivo di 151 milioni di euro e che convochi solo oggi i sindacati" dichiarano Juri Michelucci e Valter Ferrando di Italia Viva.

"È preoccupante che per un bando di tale portata i sindacati non siano stati sentiti in prima battuta ma solo oggi e che molte delle richieste di modifica fatte, a favore della tutela occupazionale attraverso l'inserimento della clausola sociale e della regolazione dei subappalti che permetterebbe servizi di maggiore qualità per tutti gli utenti, siano state accolte solo parzialmente".

"Riteniamo quindi fondamentale il confronto con le parti sociali affinché si possa arrivare a migliorare ulteriormente il bando salvaguardando in primis le centinaia di posti di lavoro a cui oggi la ristorazione ospedaliera si rivolge".

"Auspichiamo quindi il ritiro del bando in corso in scadenza il 9 marzo e che si riparta nuovamente insieme alle associazioni sindacali affinché si possano tutelare i posti dei 250 lavoratori che da anni prestano servizio presso le aziende ospedaliere".

"Si sottolinea peraltro che tale bando potrebbe essere preso come bando pilota per l'affidamento di altri servizi regionali ed è quindi necessario che sia fatto nel miglior modo possibile".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Italia Viva

"In momenti di emergenza è giusto fare così". Leggi tutto
Italia Viva
"La Asl 5 tocca livelli di inefficienza che con tutta evidenza non hanno paragoni nella altre province". Leggi tutto
Italia Viva

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa