Santo Stefano, opposizione all'attacco: "Sisti schiava della poltrona, quante ne vedremo ancora?" In evidenza

Paola Lazzoni e Francesco Ponzanelli contro il sindaco: "Giochetti da saltimbanco".

Giovedì, 05 Dicembre 2019 15:46

"Preso atto delle ultime esternazioni giornalistiche da parte del Sindaco Sisti, ci chiediamo per quanto tempo andrà ancora avanti il balzello interno alla maggioranza che, di fatto, con il suo comportamento, impedisce che il Consiglio Comunale possa discutere, confrontarsi e deliberare sulle pratiche già calendarizzate.

Le posizioni espresse in riferimento all'ultima seduta di Consiglio mostrano a tutto campo l'incapacità del Sindaco Paola Sisti di tenere in piedi una maggioranza che, pur logorata, si rimpalla responsabilità ed accuse, facendo giochetti da saltimbanco che umiliano la funzione istituzionale del Consiglio Comunale, costretto a subire il gioco al ruolo della "vittima" ed ad assistere alla provocazione di chi, schiava della poltrona, reclama la sfiducia; intanto il tempo passa ed i cittadini non sanno quando e se si tornerà a discutere in quel consesso.

Del resto, il Sindaco sapeva bene a cosa andava incontro quando ha accettato il compromesso elettorale e non ha saputo misurare l'ambizione con la realtà!

Non sarà certo una previsione di durata inferiore, magari ventennale, nella gestione del Parco 2 Giugno da parte del privato che potrà cambiare né la sostanza della pratica né il metodo denunciato dalla stessa Messora.

A tal proposito, stiamo ancora aspettando che chiarisca cosa intendesse quando ha affermato che il gruppo Santo Stefano Viva ha ricevuto "forti pressioni da parte di chi è interessato".

Il richiamo al collante della lotta al biodigestore è solo un escamotage usato per fare presa sui comitati e sui cittadini come se la tenuta della maggioranza e la durata in carica di questo Sindaco potesse impedirne la realizzazione, sostituendosi al ruolo del Sindaco del Comune di Vezzano Ligure. Invitiamo i cittadini a riflettere sull'efficacia dell'operato compiuto sin ora dal Sindaco Sisti e sul potere che lo stesso ha nel PAUR.

In verità, la votazione favorevole sulla richiesta di sospensione del Consiglio Comunale formulata dal Sindaco e l'atteggiamento tenuto a tutt'oggi lascia supporre anche che quest'ultima non sia propensa a discutere delle pratiche calendarizzate, quali l'amianto alla ex Vaccari e le modalità con cui ha conferito incarico al geologo del Comune. Quante ancora ne dovremmo vedere?".

Paola Lazzoni, Insieme per voltare pagina
Francesco Ponzanelli, Santo Stefano Popolare

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

In occasione della festività del Santo da Montpellier. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Riceviamo e pubblichiamo la riflessione di una nostra giovane lettrice. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa