Passaggi a Italia Viva nell'Amministrazione di Bolano, il PD chiede nuovi equilibri in Giunta In evidenza

E annuncia una nuova fase al suo interno.

Mercoledì, 23 Ottobre 2019 12:36
Il Partito Democratico di Bolano e Ceparana, prendendo amaramente atto delle ultime vicende politiche riguardanti la figura del Sindaco e di un assessore, precedentemente iscritti al PD ed ora passati ad Italia Viva, auspica e chiede formalmente l’impegno del sindaco e della giunta comunale a garantire la prosecuzione dei punti del programma elettorale.

Il PD rimane coerentemente a sostegno dell’amministrazione eletta dai cittadini e ripone totale fiducia nel lavoro dei suoi due giovani consiglieri comunali, Ambrosi e Franchi, ma non può ignorare la modifica sostanziale dei rapporti con l’esecutivo e il fatto che il PD non abbia, ad ora, rappresentanza in esso.

Si chiede pertanto al Sindaco di farsi carico di trovare un nuovo equilibrio all’interno della giunta comunale che dia la giusta rappresentanza alle forze politiche che hanno sostenuto la lista civica. In primis all’unico partito sul territorio con una struttura e con un personale politico radicato da anni e che rappresenta un pilastro fondamentale della lista civica, come dimostratosi pochi mesi fa.

Più precisamente, visto la logica e naturale modifica dei rapporti con la Giunta, il PD tiene a sottolineare alcuni dei punti programmatici che ritiene fondamentali :

- partecipazione: chiediamo la concreta fissazione di incontri trimestrali sul territorio e nelle frazioni. La logica che muove tali incontri deve essere l’ascolto e il confronto, non solo l’esposizione di ciò che è stato o sarà fatto.

- Sicurezza: chiediamo un impegno del Sindaco nell'implementare maggiormente l’utilizzo delle forze di Polizia Locale in collaborazione con le Forze dell’ordine . Tenendo conto del bilancio comunale, chiediamo, soprattutto in periodi estivi, un allungamento dei turni lavorativi in orari serali.

- Sociale: visti i sempre più numerosi casi di povertà e disagio sociale, anche sul nostro territorio, chiediamo che l’amministrazione mantenga il trend positivo di investimenti nel sociale. A tal fine reputiamo fondamentale evitare tagli alla struttura organizzativa e tecnica in dote ai servizi sociali. Importante porre particolare attenzione anche sul disagio giovanile e attuare politiche di comprensione e partecipazione in tal senso.

- Ambiente/territorio: cogliamo con positività le prime iniziative di educazione e sensibilità ambientale poste in essere in questi mesi. Chiediamo che vi sia un prosieguo e una sempre maggior attenzione alla pulizia dei centri urbani/storici e dei sentieri area Parco Fiume Vara e Alta via; non relegando tal pulizia a un mero (ma necessario) servizio pubblico ma coinvolgendo, per quanto possibile, la popolazione. Richiediamo poi massima attenzione nella realizzazione della Bretella Ceparana-S.Stefano di Magra che rivitalizzerebbe il tessuto commerciale, artigianale e industriale di tutta la Piana di Ceparana.

Contestualmente si dichiara l’apertura di una nuova fase nel PD bolanese in linea con il percorso tracciato dal Commissario provinciale Borioli e dal segretario naz. Zingaretti. In queste ore si sono avvicinate al partito nuove persone ed ex iscritti con una sincera voglia di dare una mano. Le nostre sezioni di Bolano e Ceparana saranno aperte periodicamente a tutta la cittadinanza per incontrarsi e confrontarsi.


Il Partito Democratico di Bolano e Ceparana

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Partito Democratico

Il 9 dicembre la Giunta regionale discuterà sul futuro del Parco Naturale Regionale di Montemarcello Magra Vara. Cosa è il Parco e che ruolo ha svolto e svolge? Leggi tutto
Partito Democratico
Il commissario Borioli visita il museo Partigiano e canta "Bella ciao" Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa