"Al capogruppo leghista suggeriamo: più fatti e meno propaganda" In evidenza

"Sarzana che botta!" risponde a Emilio Iacopi 

Domenica, 13 Ottobre 2019 16:50

Il capogruppo della Lega Emilio Iacopi afferma che la maggioranza (quella del “cambiamento”) non si fa dettare l’agenda da nessuno. Iacopi, come consigliere comunale, dovrebbe sapere che sono le leggi a dettare le agende istituzionali. Nel caso della petizione sull’orrendo palazzo di piazza Martiri, presentata l’11 dicembre di un anno fa, è lo Statuto comunale che fissa in sessanta giorni il termine per la discussione. C’è voluto un intervento del Difensore Civico e una nostra diffida per farla inserire dopo dieci mesi all’ordine del giorno del prossimo consiglio laddove non era riuscita neppure la mozione di Sarzana Popolare.
Iacopi, ci accusa di demagogia e afferma che l’Amministrazione Ponzanelli “ha fatto tutto il possibile per evitare che l’eco mostrofosse portato a compimento”.

Finge di scoprire ora che in piazza Martiri nel 2016 è stato variato il Piano Particolareggiato per decisione della giunta Cavarra senza voto del Consiglio. Peccato sia uno dei punti della petizione del Comitato Sarzana, che botta! che il consiglio comunale ha evitato per dieci mesi di discutere. Ed era uno dei motivi, se ricordiamo bene, per cui l’avvocato amministrativista Piera Sommovigo, su incarico dello stesso Iacopi, un anno fa aveva scritto un autorevole parere secondo cui l’Amministrazione Ponzanelli avrebbe dovuto annullare permesso di costruire e convenzione con un provvedimento in autotutela. Quel parere Iacopi e la giunta lo nascosero. E’ questa la trasparenza? Atti resi pubblici: nel gennaio scorso fu il difensore civico in seguito al nostro ricorso a intervenire per dire che le carte del progetto dovevano essere pubblicate. In precedenza c’erano state rifiutate. Vuole copia della lettera del segretario comunale?
Al capogruppo leghista suggeriamo: più fatti e meno propaganda

Roberta Mosti e Carlo Ruocco

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

E' stato individuato anche lo spacciatore che aveva fornito lo stupefacente al giovane. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L’alluvione di ieri ha alzato il livello del fiume Magra che ha trascinato via l’ultimo mezzo rimasto sul ponte crollato di Albiano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa