Iacopi risponde a "Sarzana che botta!": «Basta con la demagogia» In evidenza

"Non intendiamo farci dettare l’agenda dei lavori da nessuno".

Sabato, 12 Ottobre 2019 10:43

"Letto attentamente l’articolo redatto dal "Comitato che Botta" è giunto il momento di dire al suo Presidente: basta con la demagogia!
Questa Amministrazione, con in testa il primo cittadino, ha fatto tutto il possibile per evitare che l’eco mostro fosse portato a completamento.
Ricordo a tal proposito al Pres. Roberta Mosti che è stata fatto l'accesso agli atti e reso il tutto pubblico in Consiglio comunale, dove anche Carlo Ruocco del Comitato era presente.
Gli ricordo inoltre che dal sottoscritto è stato anche presentato un'esposto alla Procura della Repubblica.

La variante al piano regolatore è stata fatta dall'allora amministrazione Cavarra e non in Consiglio comunale, ma alle ore nove di una mattina del 2016 all’interno del circolo arci di Nave, con tutta la Giunta presente compreso il segretario comunale dott.ssa Michelini, come si evince dai verbali.

Se non fosse tutto vero sarebbe veramente surreale.
È in quell’occasione che è stato partorito lo scempio di piazza Martiri!

Detto questo l'Amministrazione Ponzanelli sta lavorando su questo e su tutti gli altri temi, cercando di dare massima trasparenza a tutte le vicende ereditate.
Concludo quindi dicendo al Comitato, con tutto il rispetto possibile, che non intendiamo farci dettare l’agenda dei lavori da nessuno".

Emilio Iacopi - Capogruppo Lega

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I biancazzurri hanno tardato a carburare, ma poi le cose sono cambiate. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Accuse al vetriolo tra maggioranza e opposizione. Dopo cinque ore votata all'unanimità la mozione urgente del centrodestra per ribadire il no al carbone. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa