La Piazza Comune si presenta: "via" ufficiale per coinvolgere gli spezzini In evidenza

di Umberto Costamagna - 10 tavoli per 100 spezzini uguale 1000 cittadini da raggiungere subito.

Lunedì, 01 Giugno 2020 22:39


Questo il “programma” o, forse meglio, il progetto dell’associazione La Piazza Comune che opera nella nostra città da circa un anno, coagulata da Milo Campagni (ex assessore provinciale della giunta Ricciardi). Nella diretta Facebook di lunedì sera si sono presentati alla città i responsabili (gli “owners” nel linguaggio digital-trendy dell’associazione) dei 10 tavoli tematici che La Piazza Comune ha lanciato da qualche tempo e che costituiranno il prossimo impegno: quello di portare gli spezzini a pronunciarsi sui loro “sogni” della Spezia che vorrebbero, attraverso un pronunciamento diretto che coinvolgerà una quarantina di locali (bar, ristoranti, librerie) dove l’associazione piazzerà delle urne per raccogliere la volontà dei cittadini.

Milo Campagni ha voluto ancora una volta sgombrare il campo da chi predice per l’associazione un futuro più strutturato (“diventerà l’ennesimo partito politico”, come ha commentato una delle persone collegate alla diretta): “non abbiamo nessuno dietro di noi, non abbiamo nessuna appartenenza, siamo solo un soggetto civico che ha come scopo quello di ristabilire un senso di partecipazione dei cittadini alla vita politica del territorio che amiamo, contro la vecchia politica fatta da poche persone che decidono per tutti”.

In effetti negli interventi dei dieci relatori (in realtà alcuni erano assenti) si sono sentite parole nuove, sia negli argomenti che nel linguaggio entusiasta e fresco di chi affronta gli impegni con passione e un pizzico di autocompiacimento. Fra loro diversi giovani, ragazze e qualche “vecchia gloria” che hanno comunicato voglia di fare e un’aria nuova. Gli ingredienti per un buon cammino di questa associazione ci sono tutti. Come ci sono tutti gli argomenti principali di un programma civico dedicato alla città: solidarietà e inclusione (affidato a Federico Lera), salute pubblica (Rosanna Pittiglio), bambini (Elena Lussiana), bellezza, arte e cultura (Noemi Bruzzi), innovazione digitale (Nicola Mei), periferie, università e start up (Filippo Lubrano), economia circolare e lavoro (Renato Goretta), turismo sostenibile (Cristina Raso), mobilità green (Marta Michelis), mare e balneabilità (Vito Cani).

Sicuramente non è l’obiettivo attuale de La Piazza Comune, come hanno ripetuto più volte: ma questo sforzo progettuale , questo entusiasmo e queste energie come faranno a scaricarsi a terra e a diventare “proposta concreta” di amministrazione? Il programma c’è, le persone anche...

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Umberto Costamagna - Il futuro adesso n. 7. Interviene Peracchini e, partendo dalle cose fatte, racconta il progetto della città Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Riceviamo e pubblichiamo lo sfogo di una lettrice. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa