Fivizzano ospiterà l'edizione 2020 del Premio "Giustizia e Verità Franco Giustolisi" In evidenza

Dedicato al giornalismo di inchiesta.

Lunedì, 27 Aprile 2020 15:36

In occasione del 75’ Anniversario della Liberazione nel ricordo delle donne e degli uomini partigiani e civili nel difficile percorso di liberazione del nostro territorio e di tutta la nazione attraverso gli ideali, le azioni e i valori che costituirono il contenuto fondamentale della Resistenza, il sindaco annuncia che per l’anno 2020 Fivizzano ospiterà l’edizione del Premio di Giornalismo d’inchiesta “Giustizia e Verità Franco Giustolisi”, dedicato al grande giornalista e scrittore scomparso nel 2014.

Il Premio è dedicato alla memoria di Franco Giustolisi, uno dei più importanti giornalisti d'inchiesta italiani, che nella sua carriera si è occupato di mafia, terrorismo, corruzione, per Paese Sera, Il Giorno, la Rai, e l'Espresso etc. Grazie al suo lavoro, per far luce sui responsabili delle stragi nazifasciste avvenute in Italia dal 1943 al 1945, e alla diffusione del contenuto dei faldoni scoperti nel 1994, in quello che lui stesso ha definito in un libro “L'armadio della vergogna", (presentato a Fivizzano nel 2005 dallo stesso Giustolisi), ha ricevuto la cittadinanza onoraria del Comune di Fivizzano e di quello di Stazzema.

Il Sindaco Gianluigi Giannetti si dice onorato: “Dopo aver ospitato nell’agosto dello scorso anno un evento storico per l’incontro del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella e il Presidente della Repubblica Tedesca Frank-Walter Steinmeier, Fivizzano prosegue nel percorso della memoria, onorato di organizzare questo ulteriore evento di fama nazionale, nel ricordo di grande professionista che ha sempre dimostrato grande coraggio, passione civile e desiderio di giustizia”

Il pensiero del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi: “La scelta di ospitare a Fivizzano, in Lunigiana, l’edizione 2020 del Premio di giornalismo d’inchiesta “Giustizia e Verità Franco Giustolisi” è grande motivo di orgoglio per tutta la Toscana, soprattutto in occasione del 75° anniversario della Liberazione. Quella terra ha pagato un tributo altissimo durante l’estate di sangue del ’44. Solo a Fivizzano furono oltre 400 i civili trucidati dai nazifascisti nelle stragi di Vinca, Bardine di San Terenzo Monti, Valla di San Terenzo Monti, Mommio, Gragnola, Monzone, Tenerano. Una memoria a lungo sepolta e negata che è stato possibile riscattare anche grazie alle inchieste di Franco Giustolisi. Una scelta, quella di Fivizzano, in continuità con la decisione di ospitare sempre in Toscana, a Firenze l’archivio del grande giornalista con una fondazione a lui intitolata”

In conclusione la presidente della giuria Sandra Bonsanti: “Un grazie riconoscente e libero al sindaco e alla citta tutta di Fivizzano a nome della giuria del premio. Sara' per noi un momento molto importante per ricordare insieme al grande lavoro di franco giustolisi il sacrificio dei martiri, il valore della memoria e la riconoscenza che sara eterna di donne e uomini della nostra Italia".


(Foto da www.premiogiustolisi.it)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I Carabinieri lo bloccano a Deiva Marina, con 20 grammi di droga. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa