Rebocco si tinge d’Azzurro (foto) In evidenza

Festa patronale dedicata alla Beata Vergine del Carmine.

Mercoledì, 24 Luglio 2019 19:18
Si è conclusa “Rebocco si tinge d’Azzurro”, questo il titolo che quest’anno, per la prima volta in occasione del 70° anniversario dalla fondazione e del 30° dalla ricostruzione, ha accompagnato la tradizionale festa patronale dedicata alla Beata Vergine del Carmine.

Il titolo “Rebocco si tinge d’Azzurro” è stato assegnato dal Parroco Don Paolo Aluisini, nel corso del Consiglio parrocchiale, su proposta del Presidente della Fondazione Villaggio Famiglia Bruno Dal Molin, accogliendo così, insieme allo spirito di “solidarietà fra le generazioni” della Fondazione, l’idea di ampliare la tradizionale festa, arricchendola con ulteriori eventi, dislocati tra la sede parrocchiale ed i campi sportivi di Rebocco.

Gli appuntamenti, suddivisi tra il complesso sportivo “Fuori Campo” presso il parco di Viale Alpi e l'Oratorio della Parrocchia, sono stati inaugurati con la Santa Messa presieduta dal Vescovo S.E. Monsignor Luigi Ernesto Palletti, alla quale è seguita la consegna, presentata dal public affairs spezzino Marino Tomà, dei riconoscimenti della Fondazione a Don Paolo Aluisini ed alle associazioni sportive A.S.D. “Fuori Campo” nelle persone di Francesco Tartarini ed Alessandro Stelitano ed alla A.S.C. “La Foce-Rebocco” nella persona del suo direttore sportivo Giacomo Gagliardi.

Il Presidente del Consiglio Comunale Giulio Guerri, in qualità di “rebocchino”, ha poi consegnato un attestato di ringraziamento da parte della cittadinanza del quartiere al presidente della Fondazione Villaggio Famiglia Bruno Dal Molin.

Nel corso di due serate, che hanno visto un’ampia partecipazione di pubblico, si sono poi tenute due iniziative culturali: “Raccontandoci... La Storia di Rebocco”, condotta dal giornalista Enrico Colombo, il quale nel corso della serata ha introdotto il “rebocchino” Giovanni Bilotti che ha presentato il suo libro “Il Racconto di Rebocco”, mentre, in una seconda serata, si è tenuta la ricca rappresentazione di poesie in dialetto spezzino a cura del professor Pier Giorgio Cavallini e del suo gruppo dialettale "La n’è mai tròpo tàrdio".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I consiglieri regionali Rossetti, Lunardon, Pastorino e Battistini chiedono l'intervento "per garantire il diritto allo studio e aiutare le famiglie". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa