Notizie della Diocesi In evidenza

I fatti e gli avvenimenti più importanti.

Sabato, 09 Febbraio 2019 18:09

A FIANCO DELLA PERSONA MALATA

Lunedì 11 febbraio, festa liturgica della Madonna di Lourdes, la Chiesa cattolica celebra la Giornata mondiale della persona malata. La Giornata fu istituita nel 1992 da Papa Giovanni Paolo II, dopo una nuova esperienza di ricovero ospedaliero da lui subita.

Alla Spezia, la Giornata si celebra ogni anno nella chiesa parrocchiale di San Pietro a Mazzetta, dove esiste una cappella votiva dedicata proprio alla Madonna di Lourdes, e dove ha la sua sede la sezione spezzina dell’Unitalsi, l’associazione che ogni anno trasporta a Lourdes e in altri santuari italiani ed europei molte persone malate con i loro familiari.

Domani alle 15 il vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti celebrerà la Messa proprio nella chiesa di Mazzetta, dove l’Unitalsi e altri volontari si preoccuperanno di trasportare le persone malate che ne hanno fatto richiesta.

Sempre a Mazzetta, domani si conclude la novena in preparazione alla festa, svoltasi quest’anno all’insegna della devozione del Rosario. Alle 17.30 la recita del Rosario presieduta da fra Alberto Mangili, domenicano del convento di Varazze.

Alle 18 la Messa presieduta da padre Davide Traina, promotore domenicano della devozione al Rosario in Liguria, Piemonte e Val d’Aosta.

In occasione della Giornata del malato, inoltre, anche quest’anno il vescovo Palletti, accompagnato dai cappellani ospedalieri, visiterà i diversi reparti dell’ospedale della Spezia.

Questo il calendario delle visite del vescovo: lunedì 11 febbraio, Neurologia, Psichiatria, Infettivi; martedì Emodialisi, Nefrologia; mercoledì Chirurgia, Medicina, Oncologia; giovedì Ortopedia, Otorinolaringoiatria, Maternità, Ginecologia; venerdì Medicina d’urgenza, Pronto soccorso, Terapia intensiva, Cardiologia, Pediatria.

Inoltre, in occasione della Giornata del malato la stessa direzione dell’Azienda sanitaria locale “Spezzino” ha adottato alcune iniziative, ampliando in tutti gli ospedali del territorio l’orario di entrata ai reparti: domani, chi volesse andare a trovare amici o familiari potrà farlo dalle 12 sino alle 21.

Sarà inoltre servito ai degenti un menù speciale, con ravioli di magro al ragù, brasato di manzo, patate novelle al rosmarino, tortino di ciliegie, ferme restando le consuete alternative fisse e dietetiche.

(di Giuseppe Savoca)

La dignità e la bellezza della vita umana

Si è tenuta alla Spezia, nella chiesa abbaziale di Santa Maria Assunta, la Veglia di preghiera per la vita, presieduta dal vescovo Luigi Ernesto Palletti, in occasione della Giornata nazionale per la vita.

Il vescovo ha commentato il brano del Vangelo in cui Gesù – facendo notare che un chicco di grano, per dare frutto, deve morire – afferma che “chi ama la propria vita la perde, e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna”.

"Il cero portato all’altare ha senso di esistere se illumina – ha commentato il vescovo, riferendosi alla concomitanza con il rito della “Candelora” –: per realizzare il suo senso, esso deve bruciare, consumarsi. Questo è il mistero della vita. La vita ha valore in sé. Dovremmo imparare a contare gli anni della vita, anzichè dall’inizio, al contrario, a quanto manca dall’eternità. Si dice che si nasce per invecchiare. In verità, si nasce per andare verso l’eternità".

Commentando il messaggio dei vescovi per la Giornata, Palletti ha sottolineato "l’attentato dell’aborto", o "quando si considera la vita non dignitosa, mentre la dignità sta nella vita stessa", o "quando non si accoglie il fratello". 

"La tentazione è di stare in sé stessi. Chi vuole conservare la propria vita, la perde. Siamo connessi. Non esiste vita sganciata da un contesto. Noi per vivere abbiamo bisogno di un pianeta, di un’atmosfera. Attentare alle connessioni significa attentare alla vita. Bisogna riflettere sulla dignità più profonda dell’essere umano. Su questo non si può scendere a patti. Non c’è male minore. E bisogna essere sempre aperti alla speranza, perché noi credenti vediamo sempre nell’ottica della provvidenza".

In precedenza, i presenti avevano potuto ascoltare le testimonianze di due volontari Anteas e di una coppia di sposi della comunità “Cenacolo” di Saluzzo, con sette figli tra adozioni ed affidi (testimonianza che è stata letta in quanto la coppia è stata bloccata in Piemonte dalla neve).

Infine, il presidente del Centro di aiuto alla vita Mario Polleschi ha raccontato la vicenda del giovane padre di una famiglia benestante che si era rivolto al Centro perchè la moglie era intenzionata ad interrompere la gravidanza.

Col solo aiuto della preghiera – visto che i tentativi umani non avevano portato ad alcun esito – la situazione è cambiata in senso positivo, sino alla nascita di un bel bambino lo scorso autunno.

Domenica scorsa, in diverse parrocchie della diocesi i volontari hanno poi offerto delle primule, ed il ricavato delle offerte andrà a sostenere le necessità del Centro di aiuto alla vita.

(di Francesco Bellotti)

Così rivive l'epopea di Pinocchio

Rivive al Canaletto, alla Spezia, l’epopea di Pinocchio. Da sabato prossimo 16 febbraio e sino al 3 marzo, all’oratorio “Don Bosco” della parrocchia di Maria Ausiliatrice, sarà infatti possibile una “full immersion” nel fantastico mondo del burattino più famoso d’Italia con la mostra “Io Pinocchio”, già presentata al Meeting di Rimini nel 2017.

Con la mostra, la curatrice Emma Bacca, insegnante e scrittrice, esperta di fiabe e di letteratura per l’infanzia, riprende la “lettura” cristiana data alla storia di Pinocchio dal cardinale Giacomo Biffi, già arcivescovo di Bologna, che negli anni Settanta pubblicò il libro “Contro Maestro Ciliegia”.

Quel tema è stato ripreso di recente da Franco Nembrini in trasmissioni andate in onda su TV 2000. L’avventura di Pinocchio, in sostanza, è l’avventura di ogni uomo alla ricerca di quella felicità che si può trovare soltanto scoprendosi figli di un Padre che ci ama.

Ricchissimi, nel testo, appaiono i riferimenti alla storia della salvezza, da Geppetto immagine di Dio padre creatore, alla figura geniale del Grillo parlante, voce della coscienza morale dell’uomo, alla Fata turchina simbolo della Chiesa.

Pensata sia per i ragazzi sia per gli adulti, la mostra, con il patrocinio del Comune della Spezia, sarà inaugurata sabato 16 febbraio alle 15.30 al teatro “Palmaria”, con Emma Bacca che parlerà in particolare agli educatori, agli insegnanti di religione ed ai catechisti della diocesi.

Domenica 17 febbraio alle 16.30, poi, sempre al “Palmaria”, andrà in scena il musical “Pinocchio a scuola” della compagnia teatrale dell’istituto scolastico “La Traccia” di Cornate d’Adda.

Già vincitore di un primo premio al festival Teatro Scuola di Altomonte, lo spettacolo sorprende per gli effetti speciali, i molteplici cambi di scena, i coloratissimi costumi.

I giovani attori, di età tra nove e quindici anni, sono tutti studenti dell’istituto scolastico “La Traccia”. L’ingresso è gratuito.

Non poteva mancare una piccola rassegna a cura dello studioso spezzino del cinema Giordano Giannini, che presenterà una trilogia di film su Pinocchio: domenica 24 febbraio alle 21 il “Pinocchio” di Roberto Benigni; domenica 3 marzo alle 21 “D.A.R.Y.L.” di Simon Wincer e domenica 10 marzo, sempre alle 21, “A.I. Intelligenza artificiale” di Steven Spielberg.

Per prenotare visite guidate ci si deve rivolgere al parroco don Luigi Vegini, telefono 348.0047123, o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La mostra, ad ingresso gratuito, sarà aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19, la domenica soltanto dalle 15 alle 19.

(di Laura Del Buono)

Il vescovo domani a Molicciara

Lunedì 11 febbraio, alle 18, il vescovo Luigi Ernesto Palletti celebrerà Messa a Molicciara di Castelnuovo Magra per una duplice ricorrenza: gli ottant’anni dalla istituzione della parrocchia, nel 1939, e la “dedicazione” (consacrazione) della chiesa del Sacro Cuore, che non era ancora avvenuta.

Ad accogliere il vescovo ci saranno il nuovo parroco don Andrea Santini, le autorità locali e i fedeli.

Un libro sui migranti

Lunedì 11 febbraio alle 17.30 alla Spezia, alla libreria “Paoline” di via Veneto, Luca Favarin presenterà il suo libro “Animali da circo – I migranti che vorremmo”, delle Edizioni Paoline, dedicato al dramma dei migranti nel Mediterraneo.

L’autore è prete della diocesi di Padova, da anni impegnato accanto ai poveri e agli emarginati. Tutti sono invitati.

Trentadue artisti ed una Mostra che sa di filosofia

Un tema particolarmente intrigante è quello della rassegna dell’Unione cattolica artisti italiani inaugurata venerdì pomeriggio al centro culturale “Angiolo Del Santo”, in via Don Minzoni 62 alla Spezia.

“Terra, Acqua, Aria, Fuoco” è infatti l’impegnativo argomento, dai risvolti palesemente filosofici, che è stato interpretato dai trentadue artisti espositori.

La mostra richiama il pensiero della filosofia presocratica, e più precisamente di quell’ambìto che colloca al centro delle sue analisi, permeate dal dualismo fra l’essere e il cosmo, le materie che lo costituiscono, ovvero i quattro elementi classici: aria, acqua, terra e fuoco.

Non trascurabile, inoltre, è il protagonismo che loro è tributato dal “Cantico delle Creature” di san Francesco. Alla collettiva, “promossa” da una riproduzione della straordinaria “Scuola di Atene” di Raffaello, oggi conservata nella “Stanza della Segnatura” dei Musei Vaticani, hanno aderito i seguenti artisti: Gloria Augello, Rosella Balsano, Guido Barbagli, Umberto Bettati, Luigina Bo, Antonella Boracchia, Pino Busanelli, Alfredo Coquio, Angiolo Delsanto, Umberta Forti, Giobatta Framarin, Giuliana Garbusi, Anna Maria Giarrizzo, Enrico Imberciadori, Mario Maddaluno, Marisa Marino, Sergio Maucci, Nina Meloni, Fabrizio Mismas, Pierluigi Morelli, Graziella Mori, Cettina Nardiello, Maria Pia Pasquali, Marina Passaro, Bianca Maria Patuzzo, Malia Pescara Di Diana, Maria Luisa Petri, Mirella Raggi, Rosa Maria Santarelli, Nicol Squillaci, Maria Rosa Taliercio e Maria Filomena Vortice.

Questa nuova interessante iniziativa degli artisti cattolici spezzini sarà visitabile sino al 23 febbraio, dal martedì al sabato, dalle 17.30 alle 19. L'ingresso è libero.

(di Valerio Paolo Cremolini)

Messa di suffragio per suor Damiana Elamthuruthil

Alcune settimane or sono abbiamo dato notizia della scomparsa, avvenuta in India, di suor Damiana Elamthuruthil, delle suore Luigine, molto legata alla Spezia ed in particolare al gruppo laico “Nuovo Cammino”.

Una Messa in suffragio della religiosa sarà celebrata domenica prossima alle 17.30 nella chiesa dei Santi Giovanni ed Agostino. Concelebrano don Giovanni Tassano, direttore del Centro missionario diocesano, e don Cesare Giani, direttore del Museo diocesano. Tutti sono invitati.

Ancora nel maggio scorso, suor Damiana era venuta un’ultima volta alla Spezia e, nel salone di Tele Liguria Sud aveva lanciato un messaggio: aiutateci a costruire una scuola materna ed elementare. Ed aveva insistito sul fatto che l’istruzione e l’educazione creano dignità e sviluppano le risorse di un popolo.

L’appello aveva ottenuto vasti consensi, che ora il gruppoo “Nuovo Cammino” si propone di far ancora fruttificare. Il “Nuovo Cammino”, associazione di cooperazione e sostegno a distanza, è infatti un piccolo gruppo che ha però al suo attivo una quarantina d’anni di attività dedicati a progetti di promozione umana.

A seguito dei viaggi effettuati in India, gli aderenti all’associazione hanno potuto vedere da vicino l’opera delle Luigine, ed in particolare i risultati ottenuti da suor Damiana nello stato di Orissa.

(di Remo Righetti)

Anniversari di due sacerdoti

Venerdì prossimo 15 febbraioalle 15, al “Sacro Cuore” di Brugnato Messa di suffragio per il fondatore dell’istituto don Alighiero Morganti, e sarà benedetta la nuova clinica dentale. Presiederà il vescovo. Domenica prossima alle 11.15, nella chiesa del Ponte di Arcola, Messa di suffragio per don Marco Bertolucci, morto giovanissimo nel 1974 poco dopo la sua ordinazione. Celebra il canonico don Romano Rossi.

Grave lutto di don Alessio

Un grave lutto ha colpito don Alessio Batti, giovane sacerdote della diocesi ordinato lo scorso anno. Si è spento infatti il padre Fabrizio, a lungo dipendente della Camera di commercio spezzina. I funerali si sono svolti nella chiesa parrocchiale di Lerici, presenti molto fedeli.

A don Alessio e ai suoi familiari le nostre più sentite condoglianze ...

“Generare la fede”

“Generare la fede” è la riflessione che Ornella Bertoni proporrà mercoledì prossimo 13 febbraio alle 16 nel salone Fanelli della Spezia. Organizza l'Azione cattolica diocesana. Tutti sono invitati.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Diocesi

Notizie dalla Diocesi

Domenica, 17 Marzo 2019 09:11 comunicati-religiosi
In primo piano il cammino verso la Pasqua Leggi tutto
Diocesi
Il messaggio del Vescovo Luigi Ernesto Palletti e le notizie della Diocesi. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa