Rugby, il primo derby spezzino della storia vale il primato In evidenza

Ecco come è andata.

Mercoledì, 05 Dicembre 2018 19:00

Combattutissimo ed emozionante. Ecco in due parole il resoconto del primo derby della storia rugbistica della città che vede il Golfo dei Poeti Rugby Club uscire vittorioso e allungare il passo in testa alla classifica del campionato ligure piemontese di Serie C2.

La piccola Spezia, sul fondo del Golfo dei Poeti, è infatti diventata domenica la capitale dell’ovale ligure: le due squadre cittadine, al primo scontro della storia, si contendono il primo posto assoluto in classifica, nessun altro incontro in regione ha altrettanto valore.

Il pubblico delle grandi occasioni arriva al Denis Pieroni per assistere ad una partita ricca di contenuti sportivi e non, la tribuna stenta a contenere i tifosi, i parcheggi del quartiere soffrono di sovraccarico e le squadre sono cariche al punto giusto. Gli ingredienti per una domenica indimenticabile ci sono tutti.

La partita è da subito giocata a viso aperto da entrambe le squadre, che per 80 minuti combatteranno una guerra di trincea all’insegna dell’agonismo e della più assoluta sportività e correttezza, con un Golfo dei Poeti più arrembante ed uno Spezia Rugby che contiene molto bene affidandosi alla solidità della mischia ordinata e alla freschezza e rapidità della linea dei tre quarti.

Il risultato finale di 8-5 per il Golfo dei Poeti la dice lunga sul lavoro svolto dai pacchetti di mischia di entrambe le squadre che di fatto giocano la maggior parte dell’incontro. Lo Spezia Rugby inizia benissimo in questo fondamentale e per tutta la prima frazione di gioco mette in difficoltà i primi 8 uomini del Golfo dei Poeti. Il secondo tempo vedrà invece il pacchetto bianconero pian piano prendere il sopravvento, tanto in mischia chiusa quanto soprattutto in touche, dove le aquile del Golfo non sbagliano nulla, né in attacco, né in difesa.

Lo Spezia Rugby è più attendista e contiene con grande lucidità gli attacchi del Golfo dei Poeti, ma soprattutto nella prima frazione attacca di rimessa con giocate al largo che impensieriscono non poco la linea difensiva dei ragazzi di Berthomier.

Il Golfo arriva vicino alla segnatura in una sola occasione, con una bella azione di Gelati che ricicla per Ruggeri a due passi dalla linea di meta, ma i gialloneri sono attenti e ci mettono una pezza all’ultimo istante. Lo Spezia buca invece in più occasioni, costringendo agli straordinari la seconda linea difensiva del Golfo, che in chiusura di tempo, poco dopo essere rimasta orfana di Baravetto (giallo per lui) capitola di fronte ad un bel calcio in profondità raccolto in velocità e schiacciato sotto i pali per il parziale 5-0. Lo Spezia non trasforma e poco dopo resta in 14 per il giallo a Fumera e sul calcio di punizione che segue il fallo Gabrielli non sbaglia ed accorcia le distanze mandando le squadre nello spogliatoio in parità numerica e sul risultato di 3-5.

Nel secondo tempo, come già accennato, gli avanti del Golfo dei Poeti prendono le misure degli avversari ed iniziano ad imporre anche in mischia ordinata il proprio gioco, facendo valere peso ed esperienza, mentre la linea dei tre quarti dello Spezia trova meno spazi per proporsi e fare male. Questa tendenza diventa ancor più evidente al 25esimo della ripresa quando il rientrato Fumera viene definitivamente allontanato dal terreno di gioco per fallo ripetuto. Con gli avversari in inferiorità numerica il Golfo preme sull’acceleratore e schiaccia gli avversari nella propria metà campo fino alla meta di prepotenza di Rutigliano (Man of the Match, nella foto di Paola Ruggieri) che a 10 minuti dal termine trova il varco giusto e appoggia in meta la palla dell’8-5.

Il finale è ovviamente incandescente e giocato da entrambe le squadre in un clima di assoluto rispetto reciproco fino al fischio finale che incorona il Golfo dei Poeti regina del girone nel tripudio del pubblico di fede bianconera.

Golfo dei Poeti Rugby Club: Bonuccelli (Virgilio), Baravetto (Torracca), Conte, Baldini, Costa, Tonelli (Maldini), Rutigliano, Ruggeri, Tabi, Gabrielli, Salati (Kamara), Gelati, Galli (Anetor), Trivelli (Pasini), Hall, Villa.

Altri risultati: Monferrato Rugby 29 – Pro Recco Rugby 31

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il libro sarà presentato il 15 dicembre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
In visita alla Spezia il sindaco di Ceriano Laghetto (Monza) Dante Cattaneo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa