Battistini (Rete a Sinistra/LML): "Attacco di Spilamberti vergognoso e carico di notizie false" In evidenza

Anche il consigliere regionale interviene nel dibattito dopo l'interrogazione del Carroccio riguardo i circoli Arci

Domenica, 27 Gennaio 2019 17:17

"Apprendo sconcertato dell’interrogazione di un Consigliere Comunale di Sarzana della Lega contro i circoli ARCI della città. Non sono mai stato iscritto al Partito Democratico e forse proprio per questo posso parlare con più oggettività e distacco. Visto anche che sull’ipotetico banco degli imputati allestito da Spilamberti siedono sia PD che ARCI.

E bene, io non ho mai visto, nelle salette dei circoli, segreterie di partito di alcun tipo. Né tantomeno ho visto campagne di tesseramento per questo o quel soggetto partitico. Certo che ARCI è un’associazione ricreativa e culturale che si ispira a valori importanti per la nostra Costituzione e che possono essere associati alla sinistra. La solidarietà, l’assistenza, l’integrazione, le battaglie per affermare ed estendere i diritti umani e civili, l’antifascismo convinto e assoluto, ad esempio.

È altrettanto vero, però, che ARCI sia totalmente indipendente dai partiti. Non è un caso che nella sua storia non manchino episodi di protesta, anche accesa, nei confronti di governi di Centrosinistra.

La questione del conflitto in ex Jugoslavia è uno di questi. Più volte, quando ancora militavo nel 5 Stelle, abbiamo noleggiato la saletta dell’ARCI di via Landinelli per le nostre riunioni, con i vertici del partito che ci criticavano e ci imponevano di coprire la bandiera dell’Associazione, nelle foto, perché a loro avviso era disdicevole: troppo di sinistra.

Ho visto, però, foto di esponenti della destra locale in posa fuori da un circolo ARCI, risalente a pochi mesi fa. Trovo, quindi, l’attacco di Spilamberti vergognoso e carico di notizie false e di ragionamenti pretestuosi.

Primo fra tutti quello per il quale sarebbe indecente che un libero cittadino non possa prendersi un caffè al circolo senza essere tesserato. Certo che è così. È previsto dalla legge. I circoli di associazioni ricreative e culturali godono di un regime fiscale agevolato perché non sono attività di commercio, offrono solo un servizio ai loro consociati.

Guai se così non fosse. Si dica piuttosto che Spilamberti, e spero che in questo rimanga isolato, vorrebbe chiudere gli ARCI a Sarzana o prenderli a pretesto per far sentire a chi non è allineato il fiato sul collo.

Del resto un pensiero di questo tipo sarebbe in linea con le sue foto con coltello, manganello e busto del duce.

Concludo riflettendo che e' preoccupante che un giovane faccia la sua battaglia esclusivamente per ridurre i diritti di altri anziche' aumentarli per tutti, potrebbe far pensare che queste siano le nuove generazioni che abbiamo formato. In realta' basta guardarsi intorno e scoprire che sono pochi casi isolati, che la maggior parte dei giovani hanno valori ben diversi.

Tocca a noi aiutarli a concretizzarli. Per questo invito il Consigliere Spilamberti a ritirare la sua interrogazione e riformularla, sarebbe anche un modo per non mettere in difficolta’ la sua stessa maggioranza".

Francesco Battistini, Consigliere Regionale Rete a Sinistra/liberaMENTE Liguria

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il sindaco Andrea De Ranieri risponde al presidente Pietro Tedeschi. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Le opposizioni si rivolgono al Prefetto: "Palese conflittualità istituzionale tra organi di governo e di rappresentanza elettiva". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa