Nuova scuola di Bolano, le contestazioni della minoranza all'Amministrazione In evidenza

Comune Nuovo: "Un consigliere è stato diffidato dal progettista per aver chiesto la documentazione".

Lunedì, 23 Ottobre 2017 17:13

 

I consiglieri di minoranza di Comune Nuovo, visto l’articolo apparso nei giorni scorsi su La Nazione in merito alle numerose peripezie della nuova scuola di Ceparana in costruzione da quasi 10 anni, contestano con fermezza l’operato dell'Amministrazione comunale e pare superficiale liquidare questa triste storia come “un piccolo cedimento della pavimentazione”.

La scuola di Ceparana viene appaltata ad un prezzo di oltre €4.200.000; il compenso è in parte coperto con la permuta dei terreni delle scuole elementari chiuse dall’amministrazione precedente per gravi problemi strutturali.

La ditta appaltatrice doveva consegnare la scuola entro il mese di ottobre 2012.

L’opposizione non è riuscita a tutt'oggi ad avere tutta la documentazione sulla scuola e vorrebbe sapere dall’amministrazione se esistono le penali per la ritardata consegna o se sono state tolte, ed in questo caso perché.

Il gruppo dei consiglieri di minoranza, avendo al loro interno un consigliere ingegnere strutturista, al fine di poter dare un contributo all’amministrazione, all’inizio del mandato, provvede a richiedere la documentazione inerente il progetto degli edifici scolastici. Poco tempo dopo, il consigliere di cui sopra, riceve una diffida da un avvocato milanese per conto del Progettista e Direttore dei Lavori: veniva diffidato dal richiedere informazioni inerenti la scuola!

Informata verbalmente di questo atteggiamento, l’amministrazione comunale non solo non difende il consigliere, ma tace! Avvalando un comportamento omertoso!

Il gruppo di opposizione Comune Nuovo nota numerose varianti che portano ad accrescere l’importo dei lavori ad oltre 6.000.000 di euro, un’esagerazione!

Il gruppo consiliare Comune Nuovo segue puntualmente il progredire dei lavori, sempre con immensa fatica e perdita di tempo per ottenere la documentazione necessaria e spettante da parte del Comune di Bolano.

Acquisito il collaudo strutturale dell’opera nel giugno 2016, i consiglieri di minoranza rilevano che la centrale termo frigorifera prevista nel progetto esecutivo e del peso di alcune tonnellate, è stata addirittura posta nel solaio di copertura. I Consiglieri hanno sin da subito sollevato dei dubbi sulla sicurezza, ma il collaudatore ha certificato la bontà della struttura spostandola... non è dato sapere dove... attualmente si trova soggetta alla mercè delle intemperie!

In conclusione i consiglieri di minoranza ritengono che:
- quasi due lustri per costruire una scuola sono troppi.
- l’avvenuto crollo dell’intonaco, dopo pochi giorni dalla sua apertura nell’adiacente plesso scolastico destinato all’infanzia (27 ottobre 2014, inaugurata il 13 Settembre 2014), non ha portato alla creazione di una commissione tecnica di inchiesta e nemmeno al supplemento di indagini tecniche richiesto dal gruppo comune nuovo a novembre 2014;
- l’incremento di oltre 2 milioni di euro, sui circa 4 previsti, sembrano troppi e mai giustificati formalmente;
- siano state fatte troppe varianti in un progetto definito “esecutivo”;
- l’ultimo cedimento del pavimento porta a rinnovare la richiesta di aprire una commissione tecnica e consiliare al fine di garantire ai cittadini di Bolano sia la sicurezza che il corretto funzionamento della parte burocratica dell’amministrazione.

In ogni caso non è il modo di gestire i soldi dei cittadini senza alcuna trasparenza neppure sui conti.

Il gruppo Comune Nuovo
Avv. Scappazzoni Paolo
Arch. Maria Elisa Spadoni

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Intratteneva rapporti commerciali con rinomati cantieri navali, ma aveva cercato di apparire nullatenente. Scoperto dalla Finanza. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il 25 ottobre all'Alberghiero "Casini" la cena dell'Associazione A.L.I.Ce. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa