Luni: bilancio in pareggio e avanzi investiti nella viabilità In evidenza

di Alessio Boi - Spesi 285.000 euro per il tratto di San Rocco, approvata variazione di assestamento e DUP. Moretti:"Abbiamo verificato che tutti gli equilibri siano stati rispettati".

Martedì, 01 Agosto 2017 10:59

Un lieto fine per la "questione bilancio", che ha tenuto con il fiato sospeso l'intero Comune di Luni per molto tempo: nessun debito sfuggito alla contabilità, niente anomalie e un pareggio mantenuto con una cifra che, allo stato attuale, si aggira attorno ai 14 milioni, con anche un avanzo di 285.000 Euro impiegato per la messa in sicurezza della tratta di San Rocco, dalla quale si possono evitare evacuazioni dei cittadini in caso di pericoli causati dal maltempo e attestata, infine,la congruità e la correttezza nel rispetto di tutti i principi contabili per gli enti locali.

Questa, grosso modo, è la situazione economica approvata ieri sera in Consiglio Comunale, che si distacca largamente da quella discussa e condivisa nei bar del territorio, e che smentisce le "voci di corridoio" che da tempo girano nelle strade lunensi.

"Abbiamo approvato in primis una variazione di assestamento al bilancio 2017-2019, dunque quello già approvato dalla precedente Amministrazione e una salvaguardia degli equilibri di bilancio: in poche parole abbiamo verificato che tutti gli equilibri siano stati rispettati- dichiara l'Assessore al Bilancio e Vicesindaco Barbara Moretti, e continua- Segue poi il DUP, il Documento Unico di Programmazione, nel quale sono indicati nella prima parte gli obiettivi strategici di questa amministrazione, che sono dunque il programma che ci siamo impegnati a portare avanti con i cittadini, invece nella seconda parte, quella operativa, andremo a trovare le risorse e ad indicare con precisione gli elementi che in concreto utilizzeremo per dare vita alla concretizzazione delle nostre idee politiche".

In Consiglio si discute anche dei Caregiver familiari, ovvero coloro che si occupano di un familiare che abbia delle disabilità oppure delle patologie gravi, persone che si sostistuiscono ad una figura di accudimento ed assistenza, e che, spesso, si ritrovano a dover lasciare il proprio lavoro perchè impossibilitati a fare altrimenti. In molti stati europei, sono previste delle tutele specifiche per i Caregiver, per quanto riguarda l'Italia, invece, un disegno di legge è stato presentato dall'Associazione Carer (la portavoce di queste figure), che attualmente si trova in Commissione Lavoro in Senato. L'Assessore ai Servizi Sociali Carola Baruzzo ha presentato una mozione di supporto, ed essendo stata approvata all'unanimità il Consiglio impegna il Parlamento a svolgere nel più breve tempo possibile il progetto di costituzione della legge, affinchè questa diventi effettiva e preveda oltre che un sostegno economico, anche una rete di supporto e supervisione per agevolare lo svolgimento di questa mansione.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Giacomo Cavanna - La CGIL interviene sulla riqualificazione dell'ex Colonia Olivetti di Marinella chiedendo maggiori risposte e garanzie Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Un decesso al San Bartolomeo di Sarzana Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa