Il gruppo "Ortonovo in Movimento" apre le danze alle Amministrative di Luni (videointervista) In evidenza

di Luca Manfredini - La conclusione del lungo percorso iniziato nella primavera del 2013 ha avuto il suo epilogo ufficiale ieri 10 febbraio, alle porte degli scavi archeologici di Luni antica, con la candidatura a Sindaco di Andrea Fantini e la presentazione della squadra con cui, il gruppo Ortonovo in Movimento, concorrerà alle prossime Amministrative.

Sabato, 11 Febbraio 2017 09:24

Video

Le 13 persone che lo compongono hanno accolto la Stampa ed i simpatizzanti raccontandosi con sicurezza, 13 persone presenti su tutto il territorio e unite da tempo, tutte estranee a partiti, persone con competenze specifiche in grado di incidere, in caso di vittoria, su quel cambiamento tanto auspicato da loro stessi.
Queste le parole del candidato Sindaco Andrea Fantini, 51 anni, consulente aziendale, assistente del Consigliere Regionale M5S Francesco Battistini e primo candidato storico per il Movimento 5 Stelle ad Ortonovo.


"Luni deve avere una nuova prospettiva e noi siamo qui per questo, le linee guida del nostro programma sono ispirate a quelli che sono i principi del Movimento 5 Stelle, naturalmente rapportate al nostro territorio - dichiara Fantini - non possiamo ancora fregiarci del logo ufficiale, in settimana formalizzeremo il tutto e manderemo la richiesta come previsto dai meccanismi che regolano le liste del Movimento, nessuna alleanza se non con i cittadini ma una ricerca di condivisione di intenti con tutti".

La squadra era in realtà pronta sin da novembre scorso ma il gruppo ha scelto di ritardarne la presentazione a dopo il referendum Costituzionale e quello più recente per cambiare la denominazione del Comune da Ortonovo a Luni.


La scelta è stata anche motivata dalla speranza di capire meglio quali fossero le forze in campo, sperando in un segnale di discontinuità con i due mandati Pietrini che volgono ora al termine ;
"valuteremo i nostri avversari sul programma e sull'attuabilità dello stesso, ma dai nomi che si sentono girare l'indicazione è di una continuità netta con il passato e dovranno convincerci dell'opposto - asserisce Fantini - non c'è mai stata partecipazione dei cittadini a Ortonovo e noi lavoreremo principalmente su quello, sono bastate le nostre interrogazioni da "semplici esterni" a mandarli in crisi e questo è esplicativo della loro idea di partecipazione".

Partecipazione dei cittadini, delle Associazioni e dei Comitati alla gestione del territorio, ripristino dei consigli di frazione e inserimento del "question time", uno spazio apposito creato all'interno del Consiglio Comunale, dove dare risposte a quesiti presentati dai cittadini.


Su questi principi base Fantini non transige e lo ribadisce più volte, come pure ribadisce la sua contrarietà a nuova cementificazione, se non motivata realmente e non prima di un censimento completo del patrimonio abitativo, anche privato, teso a valutare e ad incentivare quanto più possibile il recupero dell'esistente, su basi di bioedilizia, risparmio energetico ed energie alternative.


Baratto amministrativo (lanciato da Pietrini ma mai attuato), recupero e riutilizzo rifiuti con incentivi e risparmi sulla tassa applicata, recupero dei terreni inutilizzati tramite affidamento in gestione ai cittadini e un sostegno pieno alle aperture o riapertura delle attività commerciali nei piccoli borghi, tutte cose facenti parte del programma presentato oggi.


Programma però in fase di completamento proprio per ribadire e ricercare ancora una volta l'unione con la cittadinanza :


"Il nostro programma verrà completato a seguito di un giro di incontri con cittadini, associazioni e comitati perchè vogliamo che siano loro a spiegare a viva voce le esigenze ritenute più urgenti, una prima fase questa in cui sarà terminato il programma (attualmente all'80 %) seguita da una seconda fase dove ci andremo di nuovo a confrontare con i cittadini, il nostro obbiettivo é chiedere condivisione a tutti delle nostre idee, proposte fattibili e reali".

Sul cambio del nome da Ortonovo a Luni viene ribadita la necessità che non rimanga solo operazione di "marketing" ma bensì l'avvio di una nuova era che valorizzi davvero il patrimonio archeologico e storico presente sul territorio, una figura di altissimo livello professionale lavorerà, come unico Assessore esterno e in sinergia con il gruppo, su un apposito compito per la zona archeologica e sui borghi :


"è impensabile che in tutti questi anni le sole cose fatte a Luni siano state serate a tema, o leggere che il Museo sia stato visitato solo da 13.000 persone - ribadisce Fantini - il patrimonio storico della zona tutta dovrà essere valorizzato e creare economia, basta fantasie "stile Gardaland", quello che va fatto per Luni e per il territorio è qualcosa di più concreto e realizzabile, toccherà speriamo a noi di portarlo a termine".

In chiusura il candidato Sindaco invita la sua squadra a presentarsi, uno per uno, una breve presentazione per farsi conoscere meglio dal pubblico e ufficializzare l'impressione di coesione data nel corso della conferenza ;

- Marco De Lorenzi : commercialista in proprio dal 2000, Revisore Conti e attivista storico di Ortonovo in Movimento.
- Marco Corsi : esercente gestore di attività
- Massimo Gronchi : installatore impianti
- Jacopo Beggi : autista, parte della squadra antincendio e della protezione civile del Comune
- Marino Bertocci : ex Ufficiale delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera

- Pier Paolo Serra : imprenditore edile
- Erika Chelotti : dipendente di Poste Italiane
- Alessia Vatteroni : laureata in Conservazione Beni Culturali
- Riccardo Catalani : architetto libero professionista
- Daniele Landi : operaio edile
- Debora Lorenzini : studentessa
- Sonia Parodi : insegnante di lingua a più livelli
- candidato Sindaco Andrea Fantini

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Giacomo Cavanna - La CGIL interviene sulla riqualificazione dell'ex Colonia Olivetti di Marinella chiedendo maggiori risposte e garanzie Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Un decesso al San Bartolomeo di Sarzana Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa