"A Spezia i pescherecci suonano le sirene per chiedere la liberazione dei colleghi sequestrati in Libia"

"Questa mattina tutte la marinerie italiane si sono fermate per un minuto e hanno fatto suonare le sirene delle imbarcazioni"

Sabato, 05 Dicembre 2020 15:11

"Anche alla Spezia e in tutta Italia, da Ventimiglia alla Sicilia arrivando a Trieste, questa mattina tutte la marinerie italiane si sono fermate per un minuto e hanno fatto suonare le sirene delle imbarcazioni per esprimere la loro vicinanza ai colleghi di Mazara del Vallo, sequestrati e prigionieri da 96 giorni in Libia. L'iniziativa di solidarietà, a cui hanno aderito pescatori di tutto il Paese, è stata trasmessa in diretta sui social network con il collegamento del leader della Lega Matteo Salvini. Il gesto simbolico ha l'obiettivo di far passare un messaggio chiaro: i lavoratori sequestrati devono tornare subito a casa".

Lo afferma in una nota il deputato della Lega Lorenzo Viviani, che ha promosso l'iniziativa e ringrazia le marinerie per la loro solidarietà.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Lega per Salvini Premier

Jacopo Ruggia e Carlo Tangerini (Lega): "Il Comune sarebbedovuto intervenire già da parecchio tempo". Leggi tutto
Lega per Salvini Premier

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa