Santa Teresa, si va verso una riqualificazione dell'area In evidenza

Il consiglio comunale approva la bozza di accordo di valorizzazione della batteria bassa di Santa Teresa ai fini dell'acquisizione del bene.

Lunedì, 30 Novembre 2020 19:56

Si è discussa questa sera, 30 novembre, in consiglio comunale, la bozza di accordo di valorizzazione della batteria bassa di santa Teresa ai fini dell'acquisizione del bene.


Un progetto che riguarda la struttura che oggi ospita la Scuola di Mare e la parte bassa della batteria. “Il primo intervento sarà una pulizia dell’area, poi si procederà ad elaborare un progetto esecutivo che tenga conto dell’assetto originale, senza prevedere aggiunte. L’Agenzia del demanio è molto fiscale con i progetti di valorizzazione, per questo abbiamo previsto 10 anni di lavoro, ma non credo servirà tanto”, ha spiegato l’assessore Aldo Sammartano.
Considerato da tutti giusto andare verso la valorizzazione dell’area, gli interventi dell’opposizione hanno riguardato soprattutto il futuro della struttura, chiedendo chiarimenti sulla fruibilità e soprattutto dove si parla di ‘strutture ricettive’. “Sarebbe giusto- hanno commentato dai banchi dell’opposizione- camere ad uso esclusivo degli sportivi”.


“La Sovraintendenza ha scritto insieme a noi, a quattro mani, questa elaborazione, quindi non sarà necessario prevedere una parte di camere ‘agli sportivi’, ma tutte le camere saranno sfruttate per ospitare la foresteria della Scuole di Mare. Questa struttura prevedrà la ricezione in questo senso, all’interno del progetto per la valorizzazione dello sport legato al mare”, ha spiegato il sindaco.


Un milione di euro di risorse di soggetti privati o risorse pubbliche, è la cifra scritta nella bozza approvata oggi e sulla quale si sono concentrati gli interventi del consigliere Nebbia Colomba, che ha chiesto spiegazioni.
Ha risposto l’assessore Sammartano: “Si vedrà nel momento della redazione del piano esecutivo se verrà confermato il milione di euro a pulizia fatta e solo allora si andrà a vedere se la spesa sarà sostenibile e come, proprio nel momento in cui si redigerà il bando di gara”.

Anche per Ratti “Un milione di euro per un privato è una cifra improbabile, quindi credo che si andrà verso un investimento dell’amministrazione: una scuola di vela, considerato che lavora prevalentemente in estate, non può rientrare di questa cifra nel breve periodo”.


“La Scuola di Mare è un’attività per la promozione e lo sviluppo del territorio che questa amministrazione reputa essenziale, quindi valuteremo. Non si parla solo di lezioni di vela, ma una realtà molto articolata e complessa, che offre molte opportunità in vari ambiti e che ha attirato studenti e ricercatori dalle scuole di tutto il Nord Italia. In questo momento di emergenza sanitaria esiste una certa sofferenza, ma è chiaro che il bando si rivolgerà a chi ha passione, non necessariamente prevedendo un profitto”, ha commentato il sindaco Paoletti.


Il progetto in sé è dunque in una fase preliminare, “e sarà poi il Consiglio comunale ad elaborare il bando, questa è un’azione concreta per valorizzare l’area includendo la zona di Santa Teresa pienamente nella vita dei lericini”, ha spiegato il sindaco commentando le parole del capogruppo Agnellini che ha parlato dell’importanza di avvicinare i lericini ad “una zona che molto spesso non viene considerata come parte del territorio”. In questo senso, secondo Agnellini, “Si potrebbe prevedere di ampliare la rete di collegamento, magari via mare”.

La bozza è stata infine approvata dal consiglio comunale con quattro astenuti e dodici voti favorevoli.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra- Meglio le Aquile malgrado giochino con un uomo in meno (0-0) Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Due auto si sono scontrate e nell'urto una delle due è salita con una ruota anteriore sul cofano dell'altra. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa