Coronavirus, Orlando: "Da Toti messaggi sbagliati e ora scherza su fatti drammatici" In evidenza

Il Vice Segretario PD commenta la foto di Zingaretti al bar postata dal Presidente di Regione Liguria e risalente a marzo scorso.

Giovedì, 10 Settembre 2020 21:57
La foto di Zingaretti postata da Toti La foto di Zingaretti postata da Toti

"La mia città l’altro ieri ha avuto 50 contagi (record nazionale), Toti si è affrettato a dire che la situazione è sotto controllo.
Oggi ce ne sono stati quasi il doppio. Ho fatto notare come i messaggi di questi mesi della Liguria siano stati sbagliati (“i provvedimenti del governo sono eccessivamente restrittivi”) e possano aver indotto sottovalutazione", lo scrive su Facebook il Vice Segretario del PD Andrea Orlando.

 

Orlando prosegue: "Toti mi risponde postando una foto di Zingaretti di Marzo. Ero preoccupato, adesso sono preoccupatissimo.
Credevo di aver a che fare con un esponente politico di segno diverso dal mio, non con uno che scherza su fatti drammatici. Nella regione con l’età media più alta del Paese".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Partito Democratico

Il Consigliere regionale punta anche alla semplificazione delle procedure di accesso ai finanziamenti. Leggi tutto
Partito Democratico
Forze di partito, ma anche realtà civiche. Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa