Il PD di Bolano appoggia le dimissioni di Franchi: "Non è mai stato coinvolto"

Critiche per la scelta di candidarsi alle elezioni regionali del sindaco Alberto Battilani: "Una scelta priva di coerenza politica".

Mercoledì, 02 Settembre 2020 12:43
Gianmarco Franchi Gianmarco Franchi

"Il PD di Bolano e Ceparana esprime pieno appoggio alle dimissioni di natura esclusivamente politica da capogruppo di maggioranza del consigliere Gianmarco Franchi", così in una nota il gruppo del Partito Democratico di Bolano e Ceparana.

"Dopo poco più di anno dalle scorse elezioni comunali è triste constatare che l’ex capogruppo non sia mai stato coinvolto nelle scelte politiche e amministrative messe in atto dall'amministrazione comunale, non rispettando di fatto il ruolo da lui occupato".

"La scelta del sindaco Alberto Battilani di candidarsi a consigliere regionale senza coinvolgere la maggioranza che lo sostiene e dopo avere cambiato partito a pochi mesi dalla rielezione a sindaco, benché legittima, appare del tutto priva di coerenza politico-amministrattiva".

"Infatti in caso di elezione in Consiglio Regionale il comune si troverebbe a dover tornare al voto dopo poco più un anno dalle scorse elezioni comunali".

"A nostro avviso abbandonare il Comune dopo appena una anno dalle elezioni significa anteporre le proprie aspirazioni personali agli interessi e alle volontà dei cittadini che con un ampio consenso ci hanno riconfermato solo da pochi mesi".

"Il Partito Democratico è l’unico partito strutturato sul territorio, con un personale politico radicato da anni e che anche alle scorse elezioni comunali del maggio 2019 ha dato un contributo fondamentale e decisivo per la vittoria della lista civica del centrosinistra".

"Il PD continua a sostenere lealmente la maggioranza di centrosinistra anche se non gli è stato riconosciuto il ruolo che merita e rivendica a suo tempo la paternità della nascita della lista civica "Uniti per la gente".

"Il PD è impegnato a sostenere a pieno la candidatura di Sansa a presidente della Regione Liguria e dei consiglieri a lui collegati, a tutt’oggi l’unico candidato che può realmente battere il centrodestra di Toti, le altre candidature servono soltanto a dividere il campo del centrosinistra e a far rivincere Toti".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Partito Democratico

La nota della Conferenza provinciale Democratiche La Spezia e del Coordinamento provinciale PD La Spezia. Leggi tutto
Partito Democratico
Quattro gli addebiti che i democratici imputano all'amministrazione Ponzanelli. Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa