Battistini: "L'Oncologia di Sarzana non può e non deve chiudere" In evidenza

"È una questione di sicurezza e di buon senso per tutti."

Sabato, 28 Marzo 2020 15:44


Il bacino di utenza che fino ad oggi ha fatto riferimento all'Ospedale San Bartolomeo deve rimanere in Val di Magra.
È una questione di sicurezza e di buon senso per tutti.


Ai pazienti che stanno affrontando una chemioterapia, con tutti i disagi fisici e psicologici che porta con sé, non possiamo chiedere inutili, lunghi e faticosi spostamenti.
Essere sottoposti ad una chemioterapia è debilitante.


Per questo l'invito che faccio al Commissario straordinario di ASL5, la dottoressa Troiano, è quello di allestire l'oncologia alla Casa della Salute di Sarzana.
In quei locali, in cui, peraltro, recentemente è stata eseguita la disinfezione, possono essere spostati tutti i servizi oncologici per la Val di Magra.
In totale sicurezza, dal punto di vista del Covid19.

La richiesta è dunque quella di organizzare subito un trasloco delle poltrone per le infusioni dei farmaci antiblastici endovenosi. È necessario eseguire al "vecchio ospedale" di Sarzana le visite, il supporto psico-oncologico e le debite analisi del sangue.

Il mio appello è, quindi, rivolto anche all'Amministrazione comunale di Sarzana, e in particolare al Sindaco Ponzanelli, ma anche a tutti i sindaci della vallata del Magra in modo che assumano una posizione che possa tutelare i nostri concittadini.
In questo momento è necessario fare scelte che tutelino, il più possibile, pazienti e operatori sanitari.

Francesco Battistini
Consigliere regionale
Italia in comune/Linea Condivisa

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L’alluvione di ieri ha alzato il livello del fiume Magra che ha trascinato via l’ultimo mezzo rimasto sul ponte crollato di Albiano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa