"Una via per Giorgio Almirante", Fratelli d'Italia sostiene la proposta In evidenza

"Almirante percorse la via di una destra nazionale e sociale, aperta a liberali, monarchici e antifascisti"

Mercoledì, 29 Gennaio 2020 11:23

In merito ai numerosi sproloqui emersi nelle cronache in questi giorni in merito all’intitolazione di una strada a Giorgio Almirante, ci è d’uopo ricordare a questi nuovi “ignoranti” – nel senso che ignorano, come spiegava Almirante – che il leader della destra nazionale è stato per 40 anni in Parlamento, ha guidato un partito che aveva milioni di voti e partecipava a pieno titolo alla vita politica e parlamentare della Repubblica Italiana.

I delatori a gettone che in questi giorni stanno demonizzando le scelte giovanili del leader del MSI, dimenticano l’appartenenza agli stessi partiti e ideali di altri protagonisti delle politica italiana del dopoguerra, da Nilde Iotti a Giorgio Napolitano, che a differenza sua hanno costruito le proprie fortune rinnegando le loro appartenenze al Partito Nazionale Fascista.

Almirante fu uomo politico più fedele alla cultura italiana (da Dante a D’Annunzio) che a una stretta cultura di destra; univa un uso perfetto della lingua e dei toni a una verve giornalistica da polemista d’opposizione. È stato senza dubbio uno dei migliori oratori della Repubblica Italiana tanto che numerosi suoi discorsi sono stati raccolti e pubblicati dal Parlamento Italiano.
Negli anni è stato riconosciuto come leader carismatico animato da coraggio e correttezza; qualità che gli sono valse il ricordo in tutte le sedi istituzionali da Presidenti della Repubblica, premier, leader di ogni versante e presidenti delle Camere.

Al di là del giudizio politico che giustamente diverge, Almirante non era uno stratega politico né aveva una spiccata impronta ideologica; non ostentava fasci e manganelli ma anzi percorse la via di una destra nazionale e sociale, aperta a liberali, monarchici e antifascisti; una grande destra contro i livori e gli assetti del tempo. Con la fondazione della destra nazionale volle storicizzare il fascismo e proiettarsi nel presente riuscendo a dare voce e rappresentanza a una comunità, in pieno spirito democratico e sempre all’interno del sistema parlamentare.

Per questi e altri motivi Fratelli d’Italia La Spezia appoggerà l’intitolazione di una strada del Comune a Giorgio Almirante e lo farà in tutti i comuni in cui è rappresentata.

Davide Parodi
Coordinatore provinciale

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Fratelli D'Italia

Gli esponenti di Fdi esprimono soddisfazione per l'attivazione di un tavolo permanente comunale. Leggi tutto
Fratelli D'Italia
Al posto del neo Assessore Maria Grazia Frijia entra Barbara Cidale, che aderisce al Gruppo di Fratelli d’Italia. Leggi tutto
Fratelli D'Italia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa