Salvatore (M5S) contro Peracchini e Costa: "Non sapevamo che il sindaco avesse simpatie per il M5S" In evidenza

Il consigliere regionale Alice Salvatore risponde al sindaco Pierluigi Peracchini e al consigliere Andrea Costa.

Giovedì, 18 Luglio 2019 15:15

"Al Sindaco della Spezia Peracchini, ricordiamo che lo scorso fine settimana Luigi Di Maio si è recato nella sua città non in veste ufficiale, bensì come capo politico del M5S per una nostra riunione interna - dichiara la capogruppo regionale Alice Salvatore -. Risibile che il primo cittadino volesse essere salutato da Di Maio: non sapevamo che avesse simpatie o che militasse tra le file del MoVimento 5 Stelle!".

"Al consigliere regionale Costa, invece, ricordiamo che, pur essendosi recato nello spezzino in veste non istituzionale, Luigi Di Maio è e resta Vicepremier e Ministro di tutti gli italiani e che dunque, per questioni di sicurezza e per tutelare la carica che ricopre, ha l'obbligo di usufruire del servizio di scorta e di spostarsi con autovetture controllate. Questo vale per qualsivoglia spostamento, 24 ore su 24. È non solo un suo diritto: è un suo preciso dovere! Lo stesso che hanno anche Conte e Salvini e che avevano i Premier e i Ministri prima di loro".

"È davvero riprovevole - aggiunge Salvatore - che pur di conquistare un po' di visibilità, il consigliere Costa si lasci andare ad assurde e sterili polemiche. Da quale pulpito, poi! Proprio lui che, ex sindaco di Beverino (SP), ha non solo lasciato in dissesto il Comune da lui evidentemente mal amministrato, ma ha avuto la spudoratezza di chiedere al suddetto Comune un rimborso di oltre 30mila euro per la sua mancata attività di geometra. Richiesta peraltro vergognosa e irricevibile, sia da un punto di vista politico, sia da un punto di vista tecnico".

Tanto a Peracchini quanto a Costa, infine, la capogruppo regionale ricorda: "I problemi dello spezzino sono ben altri e senza dubbio più importanti di un mancato (e non dovuto) saluto e di come sia stato affrontato un viaggio. Anziché perdere tempo dietro a bizzarre polemiche politiche, non sarebbe il caso che il Sindaco (che è responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio) si preoccupasse maggiormente della Sanità spezzina, interessata da un sistematico smantellamento da parte di Sonia Viale e della Giunta Toti? Peracchini, ha capito, ad esempio, che per volontà di A.Li.Sa l'ospedale Sant'Andrea rischia di perdere una delle sue eccellenze più significative, vale a dire la Chirurgia complessa? Parimenti, non sarebbe il caso di concentrare gli sforzi per l'attesissimo ospedale del Felettino, che purtroppo continua a rimanere un miraggio, mentre i cittadini spezzini sono costretti a curarsi fuori regione?".

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Cinque Stelle

Prosegue la polemica sul caso dei treni cancellati. Leggi tutto
Cinque Stelle
La Giunta e l'assessore Berrino chiariscano come intendono procedere" Leggi tutto
Cinque Stelle

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa