"L'autonomia regionale è un passo indietro per i sistemi portuali" In evidenza

L'intervento del segretario provinciale della Filt Cgil Fabio Quaretti.

Domenica, 10 Marzo 2019 12:59

"Come sindacato abbiamo lottato per affermare il principio che serva una regia a livello centrale per evitare che i sistemi portuali siano messi in competizione tra loro ed invece siano messi in sinergia al servizio del sistema produttivo nazionale, com'è opportuno che sia." Così Fabio Quaretti, segretario provinciale Filt Cgil, che continua: "Da questo punto di vista l'autonomia regionale è un passo indietro rispetto a quanto costruito finora in accordo con le parti sociali".

"Possiamo capire che le risorse prodotte dai porti possano essere appetibili, ma non è questo il modo di costruire un equilibrio tra le attività portuali ed i territori che le ospitano!"

Conclude Quaretti: "I confini regionali non coincidono con le aree servite dagli scali liguri e con i sistemi logistici. Occorre guardare a questo, se si vuole realmente perseguire l'obiettivo di valorizzare tutte le realtà liguri."

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa