Registro anagrafe condominiale, con obbligatorietà possono emergere locazioni irregolari

L'evasione fiscale e il perdurare di grandi fasce di illegalità nel settore dei contratti di affitto abitativo sono fenomeni, com'è noto, gravi e diffusi.

Sabato, 20 Luglio 2013 09:17

C'è un problema serio di lotta all'evasione e alle irregolarità per recuperare risorse da destinare a detrazioni fiscali per gli inquilini e per i proprietari onesti e corretti che affittano a canoni concordati.A questo proposito ricordo che le agevolazioni fiscali a favore degli inquilini sono: per chi ha un reddito imponibile inferiore a 15.493,71 euro anno un rimborso Irpef di 495,80; per chi ha un reddito superiore ma inferiore a 30.947,81 un rimborso Irpef di 247,90 euro.Per i Proprietari il 33,5% dei canoni percepiti esentasse e l'IMU ridotta al 4,6 per mille.E' bene ricordare che l'aliquota IMU per i contratti concordati nel comune della Spezia è meno della metà di quella che paga lo stesso proprietario nel Comune di Genova(9,5 per mille) ed è la più bassa di tutta la Liguria e fra le più basse a livello nazionale.

 

Ma ritornando alla lotta contro l' irregolarità presente nel mercato della locazione, che finora ha dato scarsissimi risultati, oggi può dare un utile contributo la norma contenuta nella riforma del condominio, entrata in vigore il 18 giugno scorso, che ha istituito un apposito registro di anagrafe condominiale che, tra i vari dati, deve contenere quelli riguardanti la sicurezza, la presenza nello stabile di contratti di affitto, i dati catastali dell'alloggio.

L'amministratore condominiale ha l'obbligo di tenere il registro e di attivarsi se il proprietario non lo informa su questi dati, quindi da oggi può diventare più difficile occultare affitti per evadere il fisco e più facile convincere a regolarizzare il proprio rapporto di locazione anche attraverso la sottoscrizione di un contratto concordato.Perchè non c'è dubbio che chi deve contrastare l'evasione ha da oggi la possibilità di utilizzare i dati che emergeranno da questo importante strumento di trasparenza.

 

La Spezia 20 luglio 2013

 

Franco Bravo

 

Segretario Provinciale

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Sunia

Continua la mobilitazione sindacale per chiedere al Consiglio Regionale la modifica della proposta di Legge presentata dall’Assessore Scajola e che prevede fra l’altro:

  1. -L’Introduzione di un termine alla durata del contratto
  2. Forte aumento dell’affitto per chi supera del 50% il limite di accesso
  3. -La soppressione della tutela che prevede di non considerare per dieci anni il reddito dei figli per la decadenza
  4. -La sublocazione per chi è incolpevolmente moroso invece di riconoscergli un sostegno economico
  5. La vendita delle case sfitte nelle zone di pregio e quindi una riduzione del numero delle case popolari
  6. -L’introduzione di un limite ‘’ irragionevole’’ di 10 anni e 5 anni di residenza  per poter partecipare ai bandi per italiani e non comunitari

SUNIA SICET UNIAT CGIL CISL  UIL IL GIORNO 22 MAGGIO HANNO ILLUSTRATO ALLA 4 COMMISSIONE REGIONALE LE PROPRIE POSIZIONI E LE PROPRIE PROPOSTE

UNA LEGGE CHE VA CAMBIATA

LUNEDI’ 5 GIUGNO 2017 ORE 15,30

SALA DANTE

VIA UGO BASSI 4-LA SPEZIA

ASSEMBLEA DI TUTTI GLI INQUILINI DELLE CASE POPOLARI

Interverranno::

Avv. Antonella PORTONATO

Direttivo Provinciale SUNIA

Franco BRAVO

Segretario Generale Regionale e Provinciale del SUNIA

PARTECIPATE-PARTECIPATE

www.sunialaspezia.it/

Ultimi da Sunia

Il SUNIA chiede di portare il fondo destinato ad aiutare le famiglie a pagare l’affitto almeno a 300 milioni con forme di erogazione rapide. Leggi tutto
Sunia
Succede a Franco Bravo, che ha retto il sindacato per ben 26 anni. Leggi tutto
Sunia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa