Incentivi e finanziamenti per le aziende, ecco i settori interessati In evidenza

Uffici di Confcommercio a disposizione per informazioni.

Giovedì, 12 Settembre 2019 10:20

Nuovo bando per i finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese per la riqualificazione e lo sviluppo del settore del commercio al dettaglio e del settore della somministrazione di alimenti e bevande.

Incentivi anche per il sostegno della gestione corrente. Gli uffici di Confcommercio sono a disposizione per fornire agli utenti tutte le informazioni.

FINANZIAMENTI ALLE PMI PER LA RIQUALIFICAZIONE E SVILUPPO DEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE

La misura si propone di sostenere lo sviluppo delle imprese commerciali e di somministrazione alimenti e bevande nelle diverse forme mediante una misura di carattere finanziario al fine di migliorare la capacità e l’efficienza della propria struttura commerciale.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le aziende iscritte al registro delle imprese che al momento della presentazione della domanda esercitano una delle seguente attività:
• Vendita al dettaglio effettuata negli esercizi denominati “di vicinato” ;
• Somministrazione di alimenti e bevande;
• Vendita di merci e somministrazione su aree pubbliche (commercio ambulante);
• Rivendita generi di monopolio;
• Rivendita di stampa quotidiana in esercizi esclusivi;
• Farmacie e parafarmacie;
• Altri esercizi commerciali diversi da quelli indicati aventi superfici di vendita netta non superiori a mt. 250;

Investimenti ammissibili

Sono ammissibili i seguenti investimenti:
• Interventi di carattere edilizio
• Spese di progettazione e direzione lavori
• Acquisto e installazione di impianti, arredi , attrezzature nuovi di fabbrica;
• Acquisto e installazione di software;
Solo per le imprese che esercitano attività commerciale su aree pubbliche:
• Acquisto di automezzi attrezzati a negozio nuovi di fabbrica;
• Acquisto arredi e attrezzature per la conservazione, esposizione e commercializzazione della merce comprese le strutture prefabbricate;

Sono inoltre ammesse le spese per l’ottenimento delle fidejussioni e garanzie bancarie, assicurative etc. Il piano di investimento ammissibile a finanziamento non potrà essere inferiore a euro 12.500 e superiore a 62.500 euro.

Il finanziamento agevolato erogato da FILSE è pari all’80% del piano di investimento ammissibile e non potrà essere inferiore a 10.000 fino a 50.000 euro con durata quinquennale e pagamento di rate semestrali con un periodo di preammortamento di sei mesi.

Le imprese richiedenti dovranno godere di merito creditizio ed essere in regola con i pagamenti fiscali e previdenziali (DURC).

Le domande dovranno essere inviate a partire dal prossimo 24 settembre 2019 mediante la piattaforma informatica di FILSE.

FINANZIAMENTI ALLE PMI DEL SETTORE DELLA SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE
PER IL SOSTEGNO DELLA GESTIONE CORRENTE

L’obiettivo della misura è quello di sostenere le imprese del settore della somministrazione alimenti e bevande nel rafforzamento della gestione corrente necessaria per il pagamento di fornitori e di retribuzioni nei confronti dei dipendenti.

Sono ammissibili al finanziamento agevolato le spese per:
• Pagamento fornitori per fatture scadute
• Pagamento arretrati su retribuzioni dipendenti
• Spese da sostenere per eventuali fidejussioni bancarie assicurative

Il piano di intervento deve riguardare titoli di spesa e retribuzioni dipendenti in arretrato a far data dallo scorso 1 gennaio 2018 fino alla data di presentazione della domanda.

Caratteristiche del finanziamento

Il finanziamento erogato direttamente da FILSE non potrà essere inferiore al piano di intervento legato al pagamento degli arretrati con un minimo di 5000 euro ed un massimo di 30.000 euro.

La durata del finanziamento sarà di 36 o 60 mesi. Il tasso agevolato sarà dello 0,75% fisso per i finanziamenti con durata 36 mesi e 1,25% per i finanziamenti con durata 60 mesi.

Valutazione delle domande

La valutazione delle domande sarà effettuata tenendo conto di:

Verifica formale della domanda
• Presentazione a mezzo piattaforma elettronica di FILSE e pagamento
imposta di bollo di 16 euro;
• Localizzazione dell’intervento
• Rispetto della normativa comunitaria in tema di massimale di aiuti

Valutazione del merito del piano di intervento proposto mediante la verifica del rispetto degli obiettivi del Bando.

Valutazione del merito creditizio dell’impresa e delle idonee garanzie da prestare finalizzate alla restituzione del finanziamento agevolato.

Le imprese dovranno essere in regola con il pagamento dei contributi previdenziali e fiscali (DURC).

La presentazione delle domande è fissata per il prossimo 24 settembre 2019.

Per ulteriori informazioni potete contattare Silvia D’Elia al numero 0187 5985101 oppure inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Confcommercio

Via Fontevivo 19f

19125 La Spezia

www.confcommerciolaspezia.it/

Ultimi da Confcommercio

Il corso inizierà martedì 15 ottobre Leggi tutto
Confcommercio

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa