Oltre 100 persone non hanno perso l'occasione di vedere i mosaici nel Palazzo delle Poste In evidenza

L'opera di Prampolini e Fillia è visibile solo raramente.

Sabato, 06 Luglio 2019 11:40

Hanno riscosso un grandissimo successo le visite guidate al Palazzo delle Poste al cui interno sono presenti i mosaici di Prampolini e Fillia. Sono state oltre 100 le persone che, a gruppi di 15, hanno potuto apprezzare le opere dei due importanti esponenti artistici del periodo Futurista con le spiegazioni di Armanda Moruzzo della cooperativa Zoe che ha accompagnato e raccontato la storia del palazzo e dei mosaici ai visitatori. Un’ occasione rara per poter visionare i mosaici che si è potuta realizzare grazie a Poste Italiane che eccezionalmente ha concesso l’apertura della torre al pubblico.

 

L’iniziativa è stata organizzata dall’assessorato al turismo e realizzata in occasione del Festival “TurismoèFuturismo” che si conclude stasera con due ospiti spezzini: l’umorista e conduttore tv Dario Vergassola e il Vicedirettore de Il Giornale Francesco Del Vigo, poi la prestigiosa presenza del Cda RAI Giampaolo Rossi, delle Istituzioni rappresentate dall’Assessore al Turismo del Comune della Spezia Paolo Asti, del componente Commissione Cultura alla Camera Federico Mollicone e del Manager Turismo CEO Blastness Andrea Delfini.

Progettato dall'architetto Angelo Mazzoni, il Palazzo delle Poste di Piazza Verdi si caratterizza per una struttura massiccia e dalla presenza di una torre al cui interno è presente una grande opera in mosaico ceramico ligure che decora l'interno. Il grande mosaico è stato realizzato da Fillia e Prampolini che svilupparono i temi delle Comunicazioni terrestri e marittime (Fillia) e le Comu­nicazioni telegrafiche, telefoniche e aeree (Prampolini)

L’opera è formata da quat­tro pannelli che sfruttano il movi­mento ascensionale con l'intenzione di rendere le visioni volatili e simul­tanee. Prampolini segue una visione che punta a dilatare la percezioni del volo con un chiaro riferimento ad un panteismo cosmico, trattato ai limiti di una anticipatrice astrazio­ne, mentre Fillia, mediante una programmatica e comunicativa sin­tesi aereo geometrica, declina il suo pensiero tramite un lirismo spiri­tuale che sopravanza il razionali­smo futurista.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune della Spezia

Piazza Europa, 1
19100 La Spezia

Tel. 0187 727 456 / 0187 727 457 / 0187 727 459
Fax 0187 727 458

www.comune.laspezia.it/

Ultimi da Comune della Spezia

Supporto per le associazioni che intendono promuoverei i rapporti con i Paesi Ue ed extra Ue con il Comune della Spezia. Leggi tutto
Comune della Spezia
Dopo l'inno d'Italia i saluti del sindaco Pierluigi Peracchini e del prefetto Antonio Lucio Garufi. Leggi tutto
Comune della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa