Sarzana, il soprano americano Michelle Lauren vince il concorso Spiros Argiris In evidenza

Le esibizioni venerdì al Teatro Impavidi con una giuria d'eccezione. Secondo e terzo premio ai coreani Park Youngjun ed Eva Jeong.

Domenica, 30 Giugno 2019 12:11

È andato ad una coinvolgente Michelle Lauren, soprano, giunta dagli Stati Uniti d’America il primo premio della XX edizione del concorso per giovani talenti della lirica Spiros Argiris, consistente in una borsa di studio del valore di 5.000 euro.

Secondo e terzo premio ai coreani Park Youngjun, baritono, e al soprano Eva Jeong. Il soprano statunitense ha messo d’accordo tutti, giuria e pubblico che le ha assegnato anche il tradizionale premio popolare “Vota la voce”, in memoria del compianto avvocato e artista sarzanese Luigi Camilli.

FINALE IMPAVIDI 96

A giudicare i giovani cantanti, che si sono esibiti venerdi nella splendida cornice del Teatro Impavidi, nomi del calibro di Ernesto Palacio, sovrintendente del Rossini Opera Festival di Pesaro, William Graziosi, sovrintendente del Teatro Regio di Torino, Cecilia Gasdia, sovrintendente della Fondazione Arena di Verona, Pierangelo Conte direttore artistico della Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino e il manager di In Art, Saverio Clemente.

Ad ascoltarli nel parterre anche il direttore artistico di Sky Classica HD Paolo Gavazzeni. Assente la presidente di giuria Katia Ricciarelli per sopravvenute ragioni di salute.

Un concorso che ogni anno vede alzare sempre di più la qualità delle voci partecipanti. Oltre mille i contatti dei giovani interessati sul sito del Sarzana Opera Festival, solo quarantaquattro gli artisti provenienti da ogni parte del mondo ammessi alle selezioni e undici i cantanti giunti in finale.

E ieri sera, proprio un giovane talento delle passate edizioni del Sarzana Opera Festival, il tenore peruviano Ivan Ayon Rivas, nato artisticamente a Sarzana e ora affermato professionista, si è esibito in un recital di arie tratte dalle opere più famose del suo repertorio, accompagnato al pianoforte dal Maestro Sirio Restani del Carlo Felice di Genova, dal grande baritono Roberto Servile e dal Soprano Lucia Conte, anch’essa nata artisticamente a Sarzana, concludendo la serata con un fuori programma di canti latino americani, peruviani in particolare, dimostrandosi anche un virtuoso chitarrista.

A fare da cornice all’esibizione il suggestivo sagrato della Concattedrale di Santa Maria Assunta, messo a disposizione per l’occasione dal parroco Monsignor Don Piero Barbieri.

Gli appuntamenti proseguiranno questa sera, domenica 30 giugno, alle 21.30, all’Oratorio Santa Croce di Sarzana con “Pianse e amò per tutti”, concerto per pianoforte e flauto dedicato al repertorio sacro e lirico di compositori quali Verdi, Briccialdi e Genin.

Lunedì 1 luglio sarà invece la volta di “Ave Maria”, un concerto di tutte le più famose Ave Marie interpretate dalle giovani soprano Valentina Boi e Magda Gallo nella Chiesa Parrocchiale di Santo Stefano Magra alle 21.30.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via delle Pianazze, 70
19136 La SpeziaTel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Spezia corsaro a Cittadella per il secondo anno consecutivo, ma il debutto in campionato di quest'anno è con il botto. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Lo Spezia è chiamato alla prima di campionato contro il Cittadella. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa