Al via la mostra conclusiva del progetto "Giona - educAzione per il futuro del mare" In evidenza

Location d'eccezione il castello di Lerici 

Mercoledì, 05 Giugno 2019 12:57


Nei giorni 5-6-7 Giugno, in orari di apertura del castello (10:00-12:00 e 15:00-18:00) sarà possibile visitare la mostra degli elaborati artistici e scientifici delle scuole partecipanti al progetto Giona, caratterizzato da diverse attività, che hanno lo scopo di inserire tematiche come la conoscenza, la salvaguardia e la protezione dell’ambiente marino nel curriculum progettuale delle scuole di ogni ordine e grado, progetto che è stato sostenuto e valorizzato dall’Ambito IV dell’U.S.R. Liguria nella figura del dott. Peccenini.
Durante le mattinate si alterneranno alcuni eventi dedicati ai più piccoli (lettura di fiabe del mare, teatro Kamishibai) ma anche per i più grandi (concerto di musica “Vox balenae”), offerto dagli studenti dell’Istituto Comprensivo di Santo Stefano Magra).

Venerdì 7 Giugno, alle ore 15:30, presso la sala conferenze del castello, si terrà il “Workshop delle scuole superiori” un momento importante per i ragazzi degli Istituti della provincia che, nell’ambito del progetto Giona, hanno collaborato a fianco di ricercatori e scienziati di diversi Istituti di ricerca: Centre for Maritime Research and Experimentation (CMRE) ed European Research Institute (ERI) e che avranno modo di raccontare, di fronte a un pubblico composto dai rappresentati del mondo della ricerca, della scuola delle Istituzioni e delle associazioni, il lavoro che li ha visti coinvolti.
In dettaglio: tredici studenti provenienti dal liceo Pacinotti, dal liceo Parentucelli e dal Liceo di Scienze applicate di La Spezia, durante l’anno hanno studiato le vocalizzazioni prodotte dai cetacei nel mar ligure. Grazie al supporto della Direttrice del CMRE, Catherine Warner, hanno avuto l’opportunità di salpare a bordo della nave da ricerca della NATO “Leonardo”, al comando del Tenente di Vascello della Marina Militare Italiana Loreta Cipro. Un team di ricercatori e tecnici ha illustrato ai ragazzi le fasi di pianificazione dell’esperimento ed ha mostrato loro, sul campo, le delicate attività di preparazione, posa e recupero dei sensori.

I dati raccolti sono stati analizzati dagli studenti, guidati dagli esperti di acustica del CMRE, Alessandra Tesei e Walter Zimmer, con il supporto prezioso di Gianni Pavan, professore presso il CIBRA, Centro Interdipartimentale di Bioacustica e Ricerche Ambientali di Pavia.
I ragazzi non si sono limitati soltanto all’analisi dei risultati ma, su proposta diretta degli scienziati coinvolti, sono stati spinti ad affrontare tutti i passaggi logici, progettuali e persino burocratici per realizzare i propri progetti, confrontandosi anche con le prassi legali dei permessi e con la necessità di elaborare le richieste per le autorizzazioni necessarie.
Gli studenti dell’Istituto Cardarelli e del liceo delle Scienze Umane Mazzini hanno invece lavorato con L’European Research Institute dedicandosi allo studio di plastiche e microplastiche in mare ed effettuando un monitoraggio dei multi-materiali riversati in spiaggia dopo le mareggiate.

Gli studenti dell’IIS Capellini-Sauro (Chimica e Materiali per le tecnologie del Mare) si sono dedicati, ad uno progetto di indagine microbiologica delle acque del golfo e ad un lavoro sull’itticoltura.
Il “workshop delle scuole superiori” chiuderà la mostra espositiva dell’anno scolastico 2018/2019 ma non tutte le attività, poiché la collaborazione con il CMRE includerà inoltre un laboratorio dedicato alle applicazioni della robotica nell’ambito della protezione civile con utilizzo di droni prototipici in ambito marino e terrestre. L’attivitá culminera’ con la partecipazione degli studenti alla fase locale di una stimolante competizione promossa dalla European Robotics League (ERL), che si svolgera’ presso il CMRE nell’estate 2019.
Una parte della mostra del progetto Giona rimarrà fruibile e farà da cornice alle numerose attività di edicazione ambientale e conferenze che si svolgeranno durante il weekend dell’8 e 9 giugno, nell’ambito dell’evento “Pulizia dei fondali”, organizzato dall’associazione Sea Shepherd e dalla Lega Navale di Lerici, entrambi partners importanti del progetto Giona.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Tavole e documenti passati al setaccio dai tecnici. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'intervento del consigliere regionale Francesco Battistini sulla nomina a commissario straordinario di Daniela Troiano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa