Levanto fa scuola, anche ai ragazzi del Texas In evidenza

Focus sulll’agricoltura tradizionale, l'eco-sostenibilità e l’alimentazione.

Mercoledì, 29 Maggio 2019 09:38

Dopo le due positive esperienze maturate nella primavera del 2014 e 2016, ritornano a Levanto, per tre settimane di studio (teorico e “sul campo”) dell’agricoltura e dell’alimentazione locale di qualità, gli studenti della facoltà di Scienze alimentari dell’Università americana “Texas A&M”.

Il gruppo, che ha progressivamente innalzato il numero dei partecipanti all’iniziativa dai 24 della prima edizione ai 30 (oltre alle due docenti Susanne Talcott e Andreea Botezatu) di quest’anno, a dimostrazione dell’interesse suscitato dagli argomenti al centro dello stage, è giunto nella cittadina rivierasca sabato 25 maggio, è stato ricevuto nell’aula consiliare del Comune lunedì 27 dal vicesindaco rivierasco, Luca Del Bello, e sarà assistito nel suo soggiorno dalla società “Voyagertrips” (di Erica Vecchione e Douglas Heise), che opera con una sede a Levanto organizzando scambi culturali con università e circoli d'arte americani.

Il focus del progetto “Texas A&M” è lo studio dell'agricoltura tradizionale ligure, dell'eco-sostenibilità nel territorio e della cultura enogastronomica locale e nazionale. I ragazzi seguiranno i seminari su vigna e uliveti nei terreni dalla cooperativa “Vallata di Levanto”, che fornirà anche esperti per le numerose lezioni in programma.
Il Comune patrocina l’iniziativa e la sostiene logisticamente mettendo a disposizione degli studenti alcuni spazi all’interno dell’Ospitalia del mare e delle scuole medie di via Martiri della libertà per lo svolgimento dell’attività didattica.

“È per noi motivo di soddisfazione e di orgoglio – ha detto Del Bello agli studenti e ai docenti statunitensi durante l’incontro in Comune - constatare che la partnership con una delle maggiori università statunitensi prosegue e si rafforza, e che al centro dell’interesse degli studenti d’oltreoceano vengano posti proprio quei fattori che determinano l’identità e il modello di sviluppo sostenibile che stiamo attuando a Levanto attraverso il recupero delle terre incolte, l’avvio alle attività agricole da parte di giovani del posto, la valorizzazione delle produzioni locali e le forme di associazionismo incarnate nella cooperativa agricola. Le ripetute visite di giovani curiosi di studiare ed apprendere un modello per cercare di applicarlo in contesti diversi e geograficamente lontani da noi ci fa pensare che la strada sulla quale ci stiamo muovendo per sviluppare un settore della nostra economia che oltretutto è strettamente legato alla conservazione del territorio ci fa pensare sia quella giusta”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Levanto

Nell'ambito dell'iniziativa La biblioteca... si legge su Facebook. Leggi tutto
Comune di Levanto
Lunedì 30 marzo apre l'Ambulatorio del Distretto all'ospedale San nicolò Leggi tutto
Comune di Levanto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa