Sarzana, presentate le nomine del Comitato di Indirizzo degli Impavidi In evidenza

di Luca Manfredini – La cultura come tratto caratterizzante della città, un binomio indissolubile confermato oggi dai nomi degli esperti incaricati a supportare Amministrazione e nuovo gestore del Teatro degli Impavidi.

Sabato, 26 Gennaio 2019 16:32

“Offrire una stagione teatrale di qualità e aperta a qualsiasi opportunità. Eventi di grande spessore proposti dal gestore vincente (Compagnia degli Scarti) corredati e ampliati da eventi riservati che diversifichino l’offerta, per un Teatro in grado di promuovere la nostra identità al servizio di tutti – ha spiegato il Sindaco Ponzanelli in conferenza stampa – questo Comitato di Indirizzo ora formato e composto da membri di spessore nazionale valorizzerà ulteriormente la “Sarzana città di cultura”, meritevole di tale arricchimento e guida per un entusiasmante viaggio lungo il 2019 e oltre”.

Saranno tre i membri esperti che completeranno il Comitato di Indirizzo degli Impavidi, affiancando il Presidente Cristina Ponzanelli ( Sindaco e Assessore alla cultura), il Dirigente Area 2 Amministrativo/contabile, Luigi Guerrera.

Tre membri di spessore nazionale scelti tra un’ampia rosa di candidati selezionati in un avviso pubblico, tre esperti che rispondono a esperienze e settori diversi per il giusto completamento dell’impegno preso, supportare per una proposta di grande qualità: Alessandro Maggi – Marianna Zannoni – Luciano Bonci.

(Presenti in conferenza stampa anche Andrea Cerri (Compagnia degli Scarti) e Andrea Cargioli dell’Ufficio Cultura)

Per loro una prestazione a titolo completamente gratuito tesa completare la programmazione in avvio degli almeno 8 appuntamenti stilati dal gestore Teatro, cartellone che sarà ufficializzato la prossima settimana.

Un impegno che inizierà dalla riunione di mercoledì prossimo dove verranno vagliate le proposte che hanno partecipato al “Call for Ideas”, l’iniziativa lanciata dal Comune per raccogliere le proposte finalizzate alla realizzazione di eventi culturali nel territorio sarzanese.

Uno spazio specifico della stagione, ha anticipato il Sindaco, sarà dedicato anche al Festival della Mente: “Un extraFestival al di fuori dei tre giorni canonici del festival stesso in una dimora d’eccezione come Gli Impavidi – ha svelato prima di concludere – siamo soddisfatti e fiduciosi, nel ridisegnare l’offerta culturale sarzanese abbiamo scelto metodi e strumenti improntati alla partecipazione e alla trasparenza. Sarzana c’è e offrirà il Top”.

Qui il doveroso curricula dei tre membri selezionati:

- Luciano Bonci musicista sarzanese si è formato presso il conservatorio Puccini di La Spezia laureandosi in canto, didattica della musica, direzione di coro. In qualità di tenore ha al suo attivo un intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi nei più importanti festival di musica antica in Italia e all'estero collaborando con gruppi prestigiosi fra i quali la Capella Reial de Catalunya di Barcellona diretta da Jordi Savall. Dal 2000 dirige il coro Sarzanae Concentus con cui tiene abitualmente concerti e rassegne corali. Ha da sempre affiancato alla sua attività artistica l'attività didattica. È docente di canto presso il liceo musicale "Cardarelli" di La Spezia.

-Marianna Zannoni è dottore di ricerca in Storia delle arti e cultrice della materia in Discipline dello spettacolo presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Lavora all’Istituto per il Teatro e il Melodramma della Fondazione Giorgio Cini in qualità di coordinatrice scientifica delle attività culturali e ha curato l’esposizione permanente Maria Callas al Teatro La Fenice (Teatro La Fenice, dal 2015). Tra le sue ultime pubblicazioni si ricordano i volumi Il teatro di Lyda Borelli (Alinari, 2017) e Il teatro in fotografia. L’immagine della prima attrice italiana fra Otto e Novecento (Titivillus, 2018).

- Alessandro Maggi la sua attività professionale in teatro ha inizio nel 1992, prima come attore, poi come regista assistente, infine come regista. Tre le sue regie: “Andromaca”, di Euripide, per il 62° Ciclo di spettacoli classici al Teatro Olimpico di Vicenza (2009); “Igiene dell’assassino”, di Amélie Nothomb, con Eros Pagni per Napoliteatrofestival (2012); “Van Gogh – L’odore assordante del bianco”, di Stefano Massini, con Alessandro Preziosi, per il Napoliteatrofestival e per il Festival di Spoleto 60 (2017); “Diario di un pazzo”, da Gogol, con Nando Paone (2018) per il Napoli Teatro Festival, prodotto da Sardegna Teatro. Ha collaborato con numerose strutture di respiro nazionale e internazionale, quali:Teatro Stabile di Genova; Istituto Nazionale del Dramma Antico; Teatro Stabile d’Abruzzo; Biennale di Venezia; Accademia di Costume e di Moda, Roma; Centro Sperimentale di Cinematografia, Roma; Napoli Teatro Festival Italia, Scuola Normale Superiore di Pisa, Teatro Stabile di Napoli- Teatro Nazionale, Sardegna Teatro. Laureato in Economia e Commercio, dal 29 settembre 2017 è membro della Commissione tecnico-scientifica del Teatro Civico della Spezia. Dal 2018 è Direttore artistico di FAcT, primo Festival di Teatro Accademico, in collaborazione con la Scuola Normale Superiore di Pisa (Medaglia al merito del Presidente della Repubblica italiana per l’iniziativa).Da anni si dedica alla formazione nel campo del teatro, della recitazione, delle tecniche di comunicazione presso enti pubblici e privati, con attività di insegnamento per bambini e adulti.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Redazione Gazzetta della Spezia

Redazione Gazzetta della Spezia
Via delle Pianazze, 70
19136 La SpeziaTel. 0187980450
Email: redazione@gazzettadellaspezia.it

www.gazzettadellaspezia.it

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Ora una pausa, prossimo appuntamento a settembre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Si aggiunge ai due fissi presenti sul territorio comunale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa