Successo per il Vernazza Opera Festival 2018 In evidenza

Una terza edizione caratterizzata da un programma sempre vario e di ottimo livello

Sabato, 13 Ottobre 2018 16:22

Con il Concerto di venerdì 12 ottobre si è conclusa la terza edizione del Vernazza Opera Festival, una serie di appuntamenti che ha di fatto impreziosito la proposta turistica di questo magnifico territorio ligure conosciuto come le Cinque Terre.

L’idea di abbinare le preziosità del territorio, frequentatissimo da turisti provenienti da tutte le parti del mondo, con una eccellenza che tutto il mondo ci riconosce, quale la musica lirica con i suoi compositori illustri come Verdi, Puccini, Rossini, etc. nonché i suoi interpreti, Del Monaco, Pavarotti, etc. poteva apparire azzardata, inoltre la frequenza dei concerti ( due volte la settimana ) e la durata della proposta ( sei mesi ) la rendeva quasi assurda, invece, grazie alla fiducia nel progetto dell’Associazione La Fenice, all’esperienza da essa acquisita con il Concorso Lirico Internazionale Trofeo La Fenice ( nove edizioni ) ed ai rapporti allacciati con cantanti e pianisti è stato creato un gruppo molto variegato formato da cantanti ( oltre 50 ) e pianisti ( 10 ) che ha permesso di realizzare, in tre anni oltre 120 concerti.
Il luogo scelto per tali manifestazioni, l’Oratorio SS. Trinità adiacente alla Chiesa di S. Margherita d’Antiochia a Vernazza si è rivelato ottimale per lo svolgimento degli stessi, non enorme, ma acusticamente adatto alla lirica, anche se l’inizio non è stato dei più facili, per mancanza di pubblicità adeguata ( non per il livello della proposta ) e per, dopo poco, il crollo di un muro di contenimento a fianco all’edificio che ne ha impedito l’uso, la determinazione nel proseguire con la proposta ci ha portato ad utilizzare per alcuni mesi, la chiesa ex Frati che il Comune di Vernazza ha accettato di mettere a nostra disposizione, fino al ripristino del muro e il rientro nell’Oratorio.

Soprani, mezzosoprani, tenori, bassi, baritoni, provenienti da Russia, Korea, Mexico, America, Bulgaria, Giappone, Inghilterra, Ungheria, Romania, Serbia e naturalmente Italia, si sono alternati, proponendo il loro repertorio, per realizzare un programma sempre vario e di ottimo livello, seppure con un pubblico sempre diverso, a parte qualche presenza costante.
La terza edizione del Vernazza Opera Festival ha ottenuto oltre al Patrocinio del Comune di Vernazza, della Provincia della Spezia e della Regione Liguria, anche il Patrocinio del Parco Nazionale delle Cinque Terre a conferma del valore della proposta.

La Fenice, nell’organizzare le proprie manifestazioni cura molto anche i dettagli, per cui anche la locandina del Vernazza Opera Festival è in effetti un omaggio alle bellezze di Vernazza, un connubio ottimale tra proposta culturale e ambiente ospitante.
Per il concerto di chiusura della stagione 2018 ( il 47° ) il cast era formato dal M° Cesare Goretta al pianoforte dal soprano Letizia Cappellini e dal soprano Ilaria Casai, tre giovani talenti di grande caratura per una serata definita strepitosa dal pubblico, che si è alzato più volte in piedi applaudendo alla fine di ogni esecuzione e che si è intrattenuto al termine del concerto per foto ricordo e richiesta di autografi, tanto gradimento è stato confermato anche nei commenti scritti sul libro degli ospiti all’uscita dell’Oratorio.
L’Associazione ed i musicisti, hanno poi concluso la serata, come di consueto, con la cena in piazza c/o il Ristorante La Taverna del Capitano e prima di congedarsi, il Presidente dell’Associazione La Fenice, Maria Grazia Paolicchi, ha consegnato alla Direzione del Ristorante, quale segno di riconoscenza per la collaborazione dimostrata, un attestato di ringraziamento con la promessa di ripartire per la IV edizione del Vernazza Opera Festival fin da Aprile 2019.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L'impresa di quel manipolo di uomini che vinse il Campionato di Guerra del 1944. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Francesco Truscia – Stemmi dei comuni di appartenenza sulle imbarcazioni ed un cambio nome in vista del prossimo Palio del Golfo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa