Il grande regista Nolan: appello per il cinema In evidenza

Il regista Christopher Nolan ha scritto un sentito appello sul Washington Post, ricordando che i cinema sono un luogo di socializzazione unico al mondo, di cui avremo più che mai bisogno quando tutto sarà finito.

Lunedì, 23 Marzo 2020 11:53

Il tornado Covid-19 si è abbattuto nel cuore dell’industria cinematografica, a causa della chiusura dei cinema e dello stop alle produzioni in corso, e presto andrà a colpire anche il mondo delle piattaforme streaming, che si ritroveranno senza film e serie nuove da proporre.

Sono però i cinema ad aver subito il colpo più grande. Tenendo questo bene a mente, l’acclamato regista Christopher Nolan ha scritto un sentito appello sul Washington Post, ricordando agli appassionati dei film che i cinema sono un luogo di socializzazione unico al mondo, di cui avremo più che mai bisogno quando tutto sarà finito e che i cinema avranno bisogno di noi.
L’editoriale di Nolan inizia con la storia dei cinema B&B, una catena a conduzione familiare nel Midwest che ha chiuso più di 400 strutture questa settimana. Ciò che Nolan ci tiene a chiarire, e che è troppo spesso ci si dimentica che l’industria cinematografica è composta da innumerevoli individui che restano lontani dai riflettori. Ecco che cosa ha scritto:

Quando le persone pensano ai film, le loro menti vanno prima alle star, agli studios, al glamour. Ma l’industria cinematografica riguarda tutti: le persone che lavorano nei bar dei cinema, che gestiscono le attrezzature, le maschere che staccano i biglietti, le persone che organizzano la programmazione e le prenotazioni dei film, che vendono la pubblicità o quelle che puliscono i bagni nei cinema. Gente normale, pagata a ore e non con uno stipendio, che si guadagna da vivere gestendo nel modo più opportuno questi luoghi dove la nostra comunità si raccoglie.

Spero che le persone vedano la comunità che si occupa dell’intrattenimento per quello che è veramente: una parte essenziale della vita sociale, che fornisce lavoro a molti e intrattenimento per tutti… Come regista, il mio lavoro non sarebbe completo senza quei lavoratori e senza il pubblico.

Oltre all’aiuto di cui i dipendenti dei cinema hanno bisogno da parte del Governo, la comunità del cinema ha bisogno di una partnership strategica e lungimirante da parte delle case di distribuzione.
Le ultime settimane sono state un promemoria, se ne avessimo mai avuto bisogno, che ci sono cose della vita che sono molto più importanti che andare al cinema. Ma, se si considera ciò che i cinema possono fornire, forse non poi così tante come si potrebbe pensare.

I cinema vivranno tempi cupi e sarà così per un po’. Ma i film, a differenza dei prodotti invenduti nei negozi, non cessano di avere valore. Gran parte di questa perdita a breve termine è recuperabile. Quando questa crisi passerà, la necessità di un impegno umano collettivo, la necessità di vivere, amare, ridere e piangere insieme, sarà più potente che mai.

La combinazione di questa domanda repressa e la promessa di nuovi film potrebbe dare nuovo impulso alle economie locali e contribuire per miliardi alla nostra economia nazionale. Non lo dobbiamo solo ai 150.000 lavoratori di questa grande industria di includerli in quelli che vanno aiutati, lo dobbiamo a noi stessi. Abbiamo bisogno di ciò che i film possono offrirci.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Cinema Il Nuovo La Spezia

Via Cristoforo Colombo, 99
19121 La Spezia SP

Tel. 0187 24422

www.cinemailnuovolaspezia.it/

Ultimi da Cinema Il Nuovo La Spezia

In tanti hanno chiesto di "portare il cinema nei salotti" e il cineclub si è attrezzato. Leggi tutto
Cinema Il Nuovo La Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa