150 anni di Arsenale: storie spezzine in mostra all'Archivio di Stato In evidenza

Domenica 13 ottobre 2019 dalle 9 alle 13.

Giovedì, 10 Ottobre 2019 16:30

La “Domenica di Carta” costituisce l’ormai tradizionale appuntamento della seconda domenica di ottobre, che conclude il ciclo di eventi istituzionali promossi dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, che inizia a settembre con le “Giornate Europee del Patrimonio”.

In questa ottica di continuità degli eventi, l’Archivio di Stato completa le iniziative sulla partecipazione dell’Archivio alle celebrazioni per i centocinquant’anni dell’Arsenale militare marittimo.

In particolare, da un lato è stato mantenuto l’impianto organizzativo della mostra promossa il 21- 22 settembre e proseguita poi in forma ridotta, in considerazione dei noti limiti di spazio dei locali che ospitano l’Istituto, dall’altro sono stati inseriti nuovi documenti e rimessi a posto altri, in una prospettiva finalizzata a mettere in luce altri elementi conoscitivi sulla realtà e sui mutamenti intervenuti con il radicamento sul territorio della Marina Militare e dell’Arsenale.

Il Direttore dott. Emilio Bertocci

L’Archivio di Stato di La Spezia aderisce alla manifestazione “Domenica di carta 2019” promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, riproponendo la mostra archivistico-libraria presentata nelle “Giornate Europee del Patrimonio 2019” dal titolo “150 anni di Arsenale: storie spezzine in mostra”. Tale manifestazione che ha come protagonisti le Biblioteche pubbliche statali e gli Archivi di Stato, nasce con lo scopo di promuovere e far conoscere al pubblico il prezioso patrimonio cartaceo conservato presso tali Istituti statali.

La mostra vuole celebrare l’evento di particolare interesse storico per la città spezzina e per tutto il territorio nazionale: i centocinquant’anni dall'inaugurazione dell’Arsenale militare marittimo di La Spezia.

Il materiale cartaceo esposto appartiene ai fondi archivistici: Prefettura, Vecchio catasto fabbricati, Comune di La Spezia, Casimiro Bonfigli e Collezione Sassetti. Si tratta di documentazione risalente al periodo tra metà Ottocento e primi del Novecento; sono: leggi, comunicazioni, inviti, manifesti, vedutistiche, mappe, perizie, ecc. relative alle trasformazioni intervenute nella città ligure con l’edificazione dell’Arsenale militare marittimo.

Si è scelto di diversificare con qualche nuovo documento la rassegna già esposta nelle giornate del 21 e 22 settembre scorso con l’intento di narrare la vocazione turistico-balneare e militare della città di La Spezia; pertanto, accanto agli espropri di terreni coltivati e di fabbricati e ai numerosi disegni e immagini appartenenti alla Collezione Sassetti, arricchiti, in tale occasione, dall’aggiunta dell’illustrazione relativa alla visita dei sovrani d’Italia e di Germania a Spezia nel 1893, si segnalano la mappa del Vecchio catasto fabbricati, nella quale sono ben visibili le darsene, le porte, i canali, le strade e un complesso di edifici dell’Arsenale e una convenzione privata del 1874 tra la Direzione straordinaria del Genio militare e il Municipio di Spezia, per la concessione a favore di quest’ultimo di collocare “. Un filare di piante lungo il marciapiede a nord – est della via di circonvallazione fra la città e l’Arsenale militare marittimo”.

La mostra è aperta al pubblico domenica 13 ottobre 2019 dalle ore 9:00 alle ore 13.00.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il sindaco e presidente della Provincia Pierluigi Peracchini in un post su Facebook questa mattina mostra il bypass di Montalbano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
"Vernazza è accoglienza, apertura verso il prossimo. Vernazza non ha mai giudicato nessuno", la Pro Loco di Vernazza sta cercando di mettersi in contatto con la coppia aggredita. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa