Per la prima volta si apre il "Giardino Segreto" al Pop Eat castelnovese In evidenza

di Alessio Boi- Per la quarta edizione del festival il tema sarà la "strada" il 17 e il 18 agosto. Programma molto ricco tra incontri, degustazioni, concerti e workshop.

Lunedì, 12 Agosto 2019 16:24

 

Uno degli eventi più attesi dell'estate castelnovese è finalmente alle porte: il "Pop Eat-Nutriamo il Borgo" si terrà il 17 e il 18 agosto nel centro storico di Castelnuovo Magra, come sempre raggiungibile dal servizio di bus navetta messo a disposizione dal comune dalle 17 alle 24 con partenza dal Centro Commerciale La Miniera. Ideato e progettato da Orianna Fegosi, il festival si pone l'obiettivo di unire cucina tradizionale ligure e della Lunigiana alle arti visive, alla ricerca artistica e alla convivialità ma non solo: si avrà la possibilità di assistere a conferenze comodamente degustando un piatto prelibato, come i workshop, concerti e artisti all'opera. Insomma un vero "percorso per la mente" come lo ha definito l'assessore Katia Cecchinelli in conferenza stampa questa mattina.

Viaggio che ha trovato il filo conduttore nel tema della strada, da sempre luogo d'incontro, contaminazione, condivisione, contestazione lotta ma anche amore, come, tra l'altro, è riassunto nella mostra fotografica tutt'ora fruibile alla Torre dei Vescovi di Luni di Letizia Battaglia, Tano D'Amico e Uliano Lucas. Dunque un'altra sinergia tra due eventi diversi che danno vita a un tema trattato e affrontato in modi diversi nel piccolo borgo castelnovese. "Il Pop Eat non è una sagra ma un evento che coinvolge a 360 gradi i nostri sensi, e soprattutto bisogna ringraziare tutti i privati che aprono al pubblico giardini e atrii", aggiunge ancora l'assessore, rimarcando quindi che si tratta di un'altra collaborazione tra privati ed ente, per rafforzare il turismo e il territorio.

Ogni anno si cerca di aggiungere qualcosa in più: per questa edizione sarà aperto il Giardino Segreto, che permetterà al pubblico di compiere un viaggio musicale lungo la celebre Route 66, fonte di ispirazione per molti musicisti della scena americana, il tutto mentre si gusta un aperitivo. Nel giardino della Rebellera, invece, si potrà consumare l'aperitivo immergendosi nei Suoni della Strada. Ma oltre agli aperitivi con dj set nei giardini, sabato alle 17 si potrà assistere al concerto gratuito della Baro Drom Orkestra, che si sposa appieno col tema dell'evento. Ma non è finita, oltre alla musica saranno visitabili esposizioni di artisti selezionati come Sofia Figlié, Giulia Del Mastio, Niccolò Fagnini, Chiara Mannarà, Carlo Bacci.

Sarà presente lo spazio bimbi, dove i piccoli ptranno partecipare a laboratori pensati sempre in tema col festival. Spazi saranno anche dedicati ai talk, come quello di Paolo Barbaro che racconterà Esplorazioni sulla Via Emilia, ovvero esperienza unica di indagine fotografica. Nelle vie del centro storico saranno dislocate aree enogastronomiche che apriranno alle 19.30, invece gli aperitivi con dj set dalle 18.30.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Intervento delle Volanti nella notte in questa Via Borachia per lite in famiglia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Degustazione dei prodotti tipici del territorio offerti al turismo nautico lunedì 26 agosto nello Showroom Cambusa al Porto Mirabello. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa