Corpi carbonizzati a Lerici, potrebbero essere di due coniugi (foto) In evidenza

I cadaveri sono stati ritrovati carbonizzati all'interno di una 500 vecchio modello, in localtà Senato. Potrebbe trattarsi di duplice suicidio o di omicidio-suicidio

Giovedì, 12 Ottobre 2017 17:40

Non c'è ancora nulla di certo, ma solo ipotesi tutte da confermare in merito ai due corpi carbonizzati ritrovati nel primo pomeriggio di oggi all'interno d una vecchia Fiat 500 tra Senato di Lerici ed Ameglia.

I Carabinieri, per provare a ricostruire l'accaduto, sono partiti proprio dalla macchina, intestata ad un 73enne (M.M.). Potrebbe essere quindi lui una delle due vittime, mentre l'atro corpo si ipotizza sia della moglie, M.R., classe 1940.
A rafforzare questa ipotesi, la denuncia di scomparsa fatta questa mattina dal figlio, che non aveva più notizie dei genitori.

Bisogna però ribadire che i due cadaveri devono ancora essere riconosciuti ufficialmente e che, viste le condizioni in cui si trovano, per avere la certezza della loro identità si dovrà probabilmente effettuare l'esame del DNA.

Tutto nel campo delle ipotesi anche per quanto concerne l'accaduto. Le piste più accreditate sono quelle del duplice omicidio o dell'omicidio - suicidio, ma nulla può essere tralasciato o escluso a priori.

Nei pressi dell'auto è stata ritrovata anche una pistola scacciacani distrutta.


Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il candidato alla Camera per "Noi con l'italia" ha parlato dal borgo in cui è nato e del quale è stato sindaco. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Di seguito gli appuntamenti previsti per domani. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa