Pedalata sulla Francigena, nella giornata delle ferrovie dimenticate In evidenza

Appuntamento il 4 Marzo. Iniziativa di Fiab Apuolunense, Fiab Toscana e Fiab Nord Ovest, per sensibilizzare al recupero della ex-ferrovia Pontremolese, da Aulla al confine ligure e al Canale Lunense.

Mercoledì, 01 Marzo 2017 09:58

 

La Via Francigena in bicicletta è uno dei grandi progetti delle ciclovie regionali toscane.
La maggior parte del suo percorso è già percorribile, ma nel suo tratto nord, in Lunigiana, presenta uno dei maggiori punti critici di tutto il tragitto, che ne limita l'uso da parte dei ciclorutisti: da Aulla a S. Stefano Magra, infatti, è attualmente percorribile solo sulla SS.62, una strada ad alto traffico, pericolosa ed inadatta alla bicicletta.
Ma una soluzione c'è. In quel territorio giace, inutilizzata, la ex-ferrovia Pontremolese, dismessa dal 2005. I sei chilometri da Aulla a S. Stefano potrebbero essere recuperati come pista ciclo-pedonale, e consentire così lo sbocco verso il mare alla Via Francigena. Tanto più che prima di S. Stefano esiste il collegamento con la ciclopista del Canale Lunense, 22 km. già quasi totalmente realizzati (ed utilizzati dai locali), che da lì arrivano a Dogana di Ortonovo.

In Italia sono più di 5000 i chilometri ferroviari dismessi, un centinaio circa in Toscana, e uno degli obiettivi della FIAB è proprio quello di tutelare questo patrimonio di valenze storiche, paesaggistiche ed ambientali. Per questo da anni la Federazione degli Amici della Bicicletta è impegnata a proporre il recupero delle ferrovie dismesse a favore della mobilità ciclistica.

La "Giornata delle Ferrovie Dimenticate" è promossa da Co.Mo.Do, la Confederazione Mobilità Dolce della quale fa parte anche FIAB. Giunta alla sua decima edizione, la giornata si svolge durante il primo fine settimana di Marzo, in tutta Italia, con decine di eventi dedicati.

Quest'anno FIAB Toscana e FIAB NordOvest (Piemonte, Liguria e Val D'Aosta), con il supporto organizzativo di FIAB Apolunense, organizzano una pedalata da Aulla a Dogana di Ortonovo, alla scoperta del Canale Lunense e della ex ferrovia Pontremolese, il cui recupero è considerato strategico in quanto parte integrante ed insostituibile del tracciato della Via Francigena ciclabile. L'iniziativa si svolge sotto il patrocinio delle due regioni, Liguria e Toscana, e i due Assessori alle Infrastrutture, rispettivamente Giampedrone e Ceccarelli, sono stati invitati a partecipare, insieme ai sindaci i cui territori sono coinvolti nel percorso.

L'appuntamento è alle ore 10 presso la stazione di Aulla in Lunigiana, da lì verrà percorso il tratto ciclopedonale Terrarossa-Aulla già recuperato della ex-ferrovia, quindi il tratto mancante lungo la SS.62, fino a sfociare sul Canale Lunense, che porterà (con qualche variante) a Dogana di Ortonovo. La pedalata si concluderà alla stazione di Carrara Avenza verso le 16.

Con questa iniziativa FIAB chiede che il Comune di Aulla e la Regione Toscana si attivino per il recupero dei 6 km di ex-ferrovia Pontremolese, da Aulla a Caprigliola, che collegano la Francigena e le ciclovie del nord Europa alla ciclopista del Canale Lunense, e tramite questo al mare e alle altre ciclovie toscane, con conseguente ricaduta economica sulla Lunigiana, la bassa Val di Magra e tutta la provincia di Massa-Carrara.

I dettagli della pedalata
Percorso: Stazione di Aulla, Terrarossa, Aulla, Santo Stefano Magra, Sarzana, Dogana di Ortonovo, Carrara-Avenza.
Difficoltà: media, percorso pianeggiante ma con brevi tratti ripidi.
Bicicletta: Consigliata bici con i rapporti (city bike).
Lunghezza: circa 40 km.
Programma: Ritrovo alle 10,00 alla stazione FS di Aulla Lunigiana. Registrazione dei partecipanti a fini assicurativi e partenza. Arrivo previsto alla Stazione di Carrara Avenza alle ore 16.30
Pranzo al sacco autogestito.
I partecipanti delle due regioni hanno pensato di condividere con gli altri le loro specialità regionali e locali.

Treni (sabato 4/3)
Dalla Toscana: Viareggio 08.37; Carrara 09.05; Sarzana 09.12; Vezzano 09.19 – 09.40; Aulla 09.51.
Dalla Liguria: La Spezia 09.27; Vezzano 09.40; Aulla 09.51;
Rientro: Carrara Avenza – Aulla: 16.49 – 17.17 (diretto); 17.49 – 18.35 (cambio a Vezzano)

Costo di partecipazione: Soci FIAB gratis, non soci Euro 3. La quota per i non soci è per l'assicurazione RC. Si salda la mattina stessa, ma i non soci che intendono partecipare devono comunicarlo e consegnare il modulo compilato, scaricabile cliccando qui.

Informazioni e prenotazioni:
percorso: Annarosa (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) e Sandro (328-8603842)
iscrizioni e l'assicurazione: Carlo (377-1345039 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Qui sotto è possibile scaricare la locandina.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Dimissioni Conte, cosa può succedere ora

Martedì, 26 Gennaio 2021 10:14 politica
Dopo il Consiglio dei Ministri, Conte è atteso al Colle per le dimissioni. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa