Finale Euro 2020: varato il piano integrato di vigilanza In evidenza

Sono stati approntati servizi mirati di prevenzione e vigilanza

Sabato, 10 Luglio 2021 18:26

 

Definito un piano integrato per rafforzare la vigilanza in occasione della Finale Euro 2020 di domenica sera. Con apposita ordinanza del Questore della Spezia, per domani sera sono stati approntati servizi mirati di prevenzione e vigilanza, a partire dall’orario di maggiore afflusso in centro dei tifosi interessati a seguire la partita presso i numerosi pubblici esercizi appositamente autorizzati, servizi che proseguiranno e saranno rimodulati in relazione alle diverse esigenze del dopo partita, fino a notte.


Il Tavolo tecnico, svolto in videoconferenza in Questura nella tarda mattinata odierna, ha visto la partecipazione di un maggior numero di Uffici, Comandi ed enti che ha consentito di condividere al meglio tutti gli aspetti organizzativi e gestionali, funzionali allo svolgimento di misure volte alla prevenzione generale e all’attento monitoraggio delle dinamiche locali in una serata molto attesa ovunque.


In attuazione di quanto deliberato in sede di Comitato Provinciale Ordine e sicurezza pubblica negli scorsi giorni, oltre che delle specifiche direttive ministeriali, è stato varato per il capoluogo un dispositivo flessibile, articolato su presidi e servizi dinamici, in cui le pattuglie di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Penitenziaria opereranno in pieno coordinamento con la Polizia Municipale e con le risorse deputate al soccorso sanitario e tecnico.


Il Sindaco della Spezia ha messo in campo qualificati operatori della Protezione civile e del volontariato cittadino, che concorreranno per il presidio dei punti sensibili e a maggiore frequentazione, dalla prima serata e fino a cessate esigenze.


Il Questore ha voluto in piazza anche personale in borghese degli uffici informativi ed investigativi dipendenti, dalla Digos alla Squadra Mobile alla Polizia Scientifica, nonché sul litorale spezzino le pattuglie qualificate di polizia di frontiera, mentre a mare sono state allertate le unità di Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto.


Definito nel dettaglio il concorso del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e del 118 per porre in essere un intervento dedicato all’evento di personale e mezzi, collocati in punti strategici della città. La CRI dispiegherà il personale che opera di consueto nel centro per la movida, con lo scopo di richiamare al rispetto delle prescrizioni sanitarie, distribuendo mascherine ove necessario.


Il coordinamento tecnico del complesso dei servizi è affidato come sempre alla Sala operativa della Questura, ove sarà presente anche un operatore distaccato dal Comando della Polizia Municipale, in linea con la sala operativa dell’ATC, al fine di disporre un pronto adeguamento dei propri servizi in merito ad eventuali interdizioni della circolazione stradale che si dovessero rendere necessarie.


Analoghe misure sono state dispiegate nel centro di Sarzana, dove sono state destinate dal Comune specifiche risorse per definire un’area compartimentata a ridosso della Fortezza Firmafede lungo via della Cittadella, tradizionale luogo di aggregazione di ragazzi e giovani, oltre che i servizi di stewarding dell’organizzazione per il rigoroso rispetto della disciplina anticovid dettata per gli eventi all’interno della stessa.


Per i restanti Comuni della provincia, in particolare quelli a maggiore presenza di turisti, sono stati attivati i servizi di vigilanza territoriali dei Comandi locali di Carabinieri e Guardia di Finanza, con il concorso delle Polizie Municipali del posto, con un particolare focus su Levanto e Portovenere.


A fronte dello sforzo organizzativo operato, si confida che prevalgano lo spirito sportivo, che non può che connotare tanto evento, ed il senso di responsabilità individuale, a partire dall’uso della mascherina allorquando la distanza, anche all’aperto, non può essere rispettata, fino alla giusta prudenza quando ci si pone alla guida di veicoli e scooter per la maggiore sicurezza di tutti.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra - Al Picco le Aquile devono provare a muovere la classifica. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa