Le guide turistiche denunciano: "Percorsi a ostacoli tra le macchine e navetta Atc sospesa" In evidenza

L'intervento di Serena Bertolini, Presidente dell'Associazione Guide Turistiche Liguria.

Sabato, 21 Settembre 2019 09:00

"Con la fine di settembre volge al termine la stagione balneare che ha visto le strutture ricettive del comprensorio che va dalla Versilia al Tigullio in sofferenza ad esclusione del periodo di Ferragosto.

Con la ripresa della scuola gli alberghi, da alcuni decenni, prolungano la stagione grazie al turismo delle escursioni giornaliere, ovvero delle comitive in pullman. Un settore che abbraccia una vasta gamma di "turismi", da quello museale a quello outdoor, da quello della terza età a quello scolastico e cosi via.

Per tutte le comitive che alloggiano tra la Versilia e il Tigullio, le Cinque Terre sono state dagli anni novanta una meta imprescindibile e con esse stavano crescendo le zone limitrofe da Chiavari a Varese Ligure, da Sarzana a Pietrasanta. Ma i dati 2019 ci dicono che il trend si è invertito.

Il Comune della Spezia, che massimamente ha goduto del successo delle Cinque Terre soprattutto nel settore della ricettività diffusa, ma anche in quello degli affitti ai lavoratori impiegati nel settore turistico fuori Comune, sembra voler capitalizzare questo successo prima che l'onda si esaurisca.

A questo fine il Comune della Spezia sembra volersi proporre con una fisionomia propria, e quindi disgiunta dalle Cinque Terre. Tuttavia sembrerebbe che per promuovere il Golfo e i suoi dintorni l'unica via passi attraverso le Cinque Terre: infatti si è cercato di promuovere i musei cittadini per mezzo della Cinque Terre Card e sempre nelle Cinque Terre sembra si organizzeranno diverse visite dell'evento con cui si vorrebbe dare visibilità a città ed entroterra, il prossimo ottobre...

Nel frattempo però le comitive che vogliono raggiungere le Cinque Terre devono andare a piedi dallo stadio alla stazione, affrontando un percorso ad ostacoli che non di rado mette a rischio l'incolumità dei turisti, con semafori calibrati sul verde sia per il pedone che per le vetture, o peggio come in viale Fieschi, dove il cantiere (iniziato a giugno) ancora aperto e i controviali spesso occupati da vetture obbligano le persone ad attraversamenti pericolosi o addirittura a camminare sulla carreggiata.

IMG 20190915 WA0008

Il viale è sporco, privo di servizi di accoglienza quali i bagni a fronte di un pagamento di 50 euro per il check point. Inoltre il servizio di prenotazione navetta per la stazione, concordato con il Comune, è sospeso da Pasqua e ad oggi non ancora riavviato.

comunicazione atc

C'è da stupirsi se anche questo ha contribuito ad indurre molte agenzie a cancellare definitivamente le Cinque Terre (e il Golfo e dintorni) dal catalogo?

A questo punto ci si chiede per quale motivo il Comune non agisca, nell’ambito delle competenze che gli sono proprie, per rimuovere subito gli ostacoli che ha posto proprio a quel turismo che a primavera e in autunno riempie gli alberghi e dà lavoro a bar, ristoranti e negozi del comprensorio".

Serena Bertolini
Presidente di AGTL (Associazione Guide Turistiche Liguria) La Spezia

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

In programma anche una cena all'istituto alberghiero "Casini". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa