Ghiglione, CGIL: “Le aziende rinnovino i contratti scaduti e non utilizzino strumentalmente il decreto diginità” In evidenza

"Crediamo che questo atteggiamento vada pubblicamente contrastato".

Sabato, 21 Luglio 2018 10:30

"Come CGIL condividiamo la parte del decreto dignità relativa ai tempi determinati, che anzi vorremmo rafforzare attraverso l’introduzione delle causali fin dall’inizio del contratto. Rimane aperta la problematica relativa ai contratti che scadono in questi giorni che, con le precedenti condizioni, sarebbero potuti essere prorogati o rinnovati.” Così Lara Ghiglione, segretario generale della Camera del Lavoro della Spezia, che continua: “Sappiamo che, anche in modo strumentale rispetto alla dialettica politica e per fare pressioni rispetto al cambio delle norme, qualche associazione datoriale sta dando indicazione di “lasciare tutti a casa“, mentre, con maggiore lungimiranza, qualcuno ha anticipato proroghe o rinnovi prima che il decreto fosse pubblicato in Gazzetta Ufficiale dal momento che se ne conoscevano già i possibili contenuti."

Conclude la Ghiglione: “Noi crediamo che questo atteggiamento vada pubblicamente contrastato. Per i contratti che scadono a 12 mesi chiediamo il rinnovo o la proroga con l’apposizione della causale. Per la CGIL rimane prioritaria una battaglia contro ogni forma di precarizzazione del lavoro che, non solo non aumenta la produttività, ma crea un ulteriore abbassamento dei diritti dei lavoratori.”

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

"Deve crescere la consapevolezza del ruolo che il cittadino -consumatore- lavoratore può avere nell’indirizzare le scelte economiche e sociali". Leggi tutto
CGIL
La richiesta della CGIL, alla luce dell'aumento dei contagi tra i lavoratori. Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa