RSA Mazzini, la Cgil teme per i posti di lavoro In evidenza

Cambia la gestione.

Giovedì, 23 Luglio 2020 14:10
La RSA Mazzini La RSA Mazzini

 

“Si tutelino tutti i lavoratori della RSA Mazzini, nessun posto di lavoro deve essere perduto” Così la segreteria Cgil della Spezia, che continua: “I 53 lavoratori provenienti da Operosa ed Elleuno devono passare in Kcs, la nuova aggiudicataria della gara. Al contempo vanno tutelati gli 84 lavoratori di Kcs, che da anni operano in condizione di difficoltà. Sono necessarie trasparenza, chiarezza nelle mansioni e nei carichi di lavoro, difesa dei diritti e delle condizioni di lavoro ed un coinvolgimento del Sindacato".

Conclude la CGIL: "Manca chiarezza anche sui lavori di ristrutturazione della struttura: è prevista la chiusura di metà degli spazi? Come saranno ricollocati lavoratori e pazienti? Chiediamo un incontro al più presto con l’Azienda per chiarire tutti questi aspetti.”

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

La Cgil lancia l'allarme: "Coinvolti un centinaio di lavoratori". Leggi tutto
CGIL
La Cgil chiede con urgenza un incontro con il presidente Giovanni Toti. Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa