Le Grazie, al posto della casetta diroccata la nuova sede della Protezione Civile In evidenza

Approvato dal Comune il progetto preliminare. Cozzani: "Elimineremo un altro scempio del nostro territorio".

Martedì, 13 Agosto 2019 10:00

La giunta comunale di Porto Venere ha approvato il progetto preliminare della nuova sede della Protezione Civile.

Il nuovo polo multifunzionale sorgerà a Le Grazie al posto del vecchio edificio appartenente al Cantiere Savoia che, dopo la chiusura dello stabilimento alla fine degli anni '60, è stato completamente abbandonato.

Il progetto, approvato dall’amministrazione Cozzani, prevede la demolizione e ricostruzione dell’immobile. Verranno naturalmente adottati tutti gli accorgimenti tecnici necessari per rendere la nuova struttura adeguata alla normativa in materia sismica e agli standard ambientali in campo energetico.

La nuova sede della Protezione Civile si svilupperà su due piani: al piano terreno, oltre ad una zona esterna per il ricovero degli automezzi, saranno previsti un magazzino per le attrezzature, due bagni di cui uno per portatori di handicap e un garage per le manutenzioni e le riparazioni dei mezzi.

Al piano superiore verranno invece create una sala polifunzionale e una sala controllo per il monitoraggio del territorio durante le emergenze. Inoltre adiacente alla nuova struttura verrà posizionato un bagno pubblico, auto pulente di nuova generazione, per sopperire alle mancanze della frazione delle Grazie, attualmente priva.

“In campagna elettorale avevamo promesso di realizzare la nuova sede della Protezione Civile e come sempre ci impegniamo per mantenere la parola data ai nostri concittadini - dichiara il Sindaco Matteo Cozzani - La nuova sede della Protezione Civile delle Grazie, oltre a darci la possibilità di avere un edificio da dedicare a questa fondamentale funzione, ci permetterà di eliminare un altro degli “scempi” presenti sul nostro territorio come quella della casetta diroccata che da sempre era considerato come il “San Pietro” delle Grazie. Prevediamo di approvare il progetto definitivo entro la fine dell’anno per poi poter iniziare le procedure di affidamento dei lavori entro il primo semestre del 2020. Il costo dell’intera operazione sarà di circa 510.000 euro di cui - conclude il sindaco Cozzani - 400.000 saranno finanziati da Regione Liguria attraverso l’utilizzo delle risorse del fondo strategico e la restante somma sarà a carico del Comune”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Comune di Porto Venere

Ha raccontato i più importanti scenari di guerra, riceverà il riconoscimento l'8 agosto. Leggi tutto
Comune di Porto Venere

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa