Pallavolo, il Laghezza conquista la Coppa Liguria In evidenza

Avvincente rimonta.

Venerdì, 26 Aprile 2019 11:01

Con una rimonta di due set il Volley Laghezza Spezia vince al Palauxilium di Genova la battaglia dei nervi (guardare gli “score” set per set...) che si rivela la finale con l’ Admo Lavagna e, dopo la promozione in Serie B maschile da tempo matematica, si aggiudica pure quella Coppa Ligiria che così arriva per la prima volta in provincia della Spezia.

CRONACA
Primo set.
Volley Laghezza in campo con Izzo al palleggio e Lanzoni opposto, capitan Moscatelli e De Rosa al centro, Giannarelli e Baldassini di banda con Briata libero.
L’ Admo risponde con Materno palleggiatore e capitan Rossi in diagonale, centrali Panesi e Saperdi, ali Podestà e Brunengo con Federico Garibaldi libero.
Il Laghezza parte di slancio con un 8-2 a favore. Poi il muro lavagnese comincia a funzionare, ci si aggiunge qualche palla fuori, ci si ritrova dunque sul 13-10 per l’ Admo. Reazione spezzina che porta al 17-17, ma nel finale coach Cecchi è un po’ costretto a far entrare Buriassi in ricezione di fronte alle battute di Rossi, più Zoppi al servizio. Di là si vedono Tomà e Alessandrini.
Alla fine la spuntano per 25-22 i lavagnesi. Nota di merito particolare, oltre agli immediati complimenti di capitan Lorenzo Moscarella, per il palleggiatore “admiano” Materno che riconosce di aver toccato una palla correggendo il direttore di gara.

Secondo set.
Sospinto da un Podestà in gran crescendo, il Lavagna si porta sul 2-0, vincendo sul filo di lana un set che aveva visto a lungo in vantaggio i “laghezziani”. Nel finale riecco Zoppi in mezzo. Sul fronte opposto si vede Lorenzo Garibaldi. Ad ogni modo è 25-23 in altri 24 minuti e 2-0.

Terzo set.
Dentro Paoletti in regia al posto di Izzo perché evidentemente mister Cecchi tenta di muovere qualcosa. Gran equilibrio sino all’ 11-11, poi l’ Admo va in progressione sino al 21-17, poco dopo trainer Cecchi gioca la carta Tagliatti in luogo di Baldassini alla schiacciata e al di là di un paio di punti che lui pure fa: l’entrata del veterano sembra dare una sterzata agli spezzini che si impongono per 25-22.

Quarto set.
Grandissimo equilibrio sino al 16-16. Poi scatto del Laghezza trascinato da un Lanzoni in gran salendo. Ancora dentro Tagliatti di banda, si rivede Zoppi in battuta, dall’altra parte si fa male Brunengo e dentro fisso Tomà. Fra i lavagnesi inoltre a un certo punto Alessandrini rimpiazza Materno quale alzatore e fa capolino pure il jolly Pianigiani. Comunque il Laghezza Volley riesce a pareggiare il conto dei set con un 25-23.

Quinto set.
Fra gli spezzini c’è ancora Tagliatti per quanto fugacemente si riveda Baldassini e in costruzione sempre Paoletti. Gli avversari, fra i quali ricompare L. Garibaldi, si ritrovano avanti per 7-3 prima e 9-5 poi. Tuttavia a quel punto emerge tutta l’esperienza, lo spirito e il sangue freddo di un Laghezza Spezia che fa 9-9 e successivamente vince 15-13, su una palla fuori.

Biancoblu in trionfo e premiati dal presidente della federvolley regionale Anna Del Vigo.

TABELLINO
VOLLEY LAGHEZZA SP – ADMO LAVAGNA 3 – 2
SET: 22-25 in 24 minuti / 23-25 in 24 / 25-22 in 23 / 25-23 in 25 e 15-13 in 18.
VOLLEY LAGHEZZA LA SPEZIA: Izzo 3, Paoletti 1, Lanzoni 27, Moscarella 10, De Rosa 7, Zoppi 0, Giannarelli 16, Baldassini 5, Tagliatti 3, Buriassi 0, Briata libero; n.e. Caravello. All. Cecchi.
ADMO LAVAGNA:Materno 1, Alessandrini 2, Rossi 12, Panesi 10, Saperdi 10, Matalone 1, Podestà 19, Brunengo 14, Pianigiani 0, Tomà 4, Garibaldi L. 0, Garibaldi F. libero; n.e. Raffo. All. Cremisio.
ARBITRI: Carbone e Centofanti.

 

(Testo: Andrea Catalani)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale fa il punto dopo il cedimento del ponte Darsena a Pagliari: "Priorità far rientrare a casa gli evacuati". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa