Carispezia Hockey Sarzana come il Leicester? In evidenza

I rossoneri stanno facendo sognare tutta la città.

Mercoledì, 05 Dicembre 2018 19:28

Straordinaria prova dei rossoneri di Alessandro Bertolucci che travolgono la capolista. Poker per Danilo Rampulla, Simone Corona ancora immenso para due tiri diretti e un rigore. Battere la capolista Follonica, fino a ieri sera imbattuta, con il punteggio di 7 a 2 surclassandola. Salire al quarto posto della graduatoria con la convinzione provata di essere la più bella realtà hockeistica italiana, e pensare che se nel calcio c’è stata la favola Leicester, allora tutto è possibile. Finisce con il “Vecchio Mercato” in delirio ad applaudire i rossoneri, capaci ogni volta di giocare partite spettacolari.

“Sono incredulo di quello che sta succedendo, è qualcosa di unico, di incredibile – commenta un emozionatissimo presidente Maurizio Corona a fine partita - “una squadra partita per salvarsi (tutti le testate hockeistiche nazionali la mettevano nelle quattro squadre indiziate per la retrocessione n.d.) e che ora si trova quarta in classifica in solitario, che sta giocando un grandissimo hockey e che sta divertendo l’Italia. Questi siamo semplicemente noi – continua Corona – non stiamo rubando niente, siamo una grande squadra e questo lo abbiamo confermato oggi, abbiamo vinto con il cuore, con la grinta, con una squadra che è fantastica, un allenatore straordinario e con un gruppo che lo è ancora di più. Siamo tutti sintonizzati verso un unico obiettivo e ogni volta diamo l’anima per raggiungerlo, abbiamo messo la parola fine sulla pratica salvezza ora vogliamo conquistare la final-eight di Coppa Italia perché ce lo meritiamo".

Poi il Presidente fa sua una frase di quando Claudio Ranieri allenava il Leicester e chiude dicendo: “Siamo un piccolo club che sta mostrando al mondo cosa si può raggiungere con lo spirito di squadra e la motivazione. 10 giocatori e un allenatore, 11 cervelli diversi, ma un solo cuore. Mi piace troppo questa frase, mi piace sognare”.


Cronaca
Non ci sono parole per definire il successo di Carispezia Sarzana su una storica rivale: il Follonica. Meglio... una potrebbe chiarire cos’è accaduto al “Polivalente’’. Quella che può identificare la prova dei ragazzi di Bertolucci è: de.vas.tan.ti. Il Follonica è stato letteralmente dominato e domato. Più equilibrato il primo tempo, dirompente (peggio di un’atomica) la ripresa. Nei secondi 25 minuti la squadra di Mariotti non è proprio esistita. Troppo superiore è apparsa quella di Alessandro Bertolucci che continua a prendersi soddisfazioni su soddisfazioni. L’«hombre del partido» è senz’altro Danilo Rampulla. L’argentino ha realizzato un fantastico poker. Imprendibile in pista, ha costruito azioni su azioni assieme ai compagni, finalizzandole in quattro occasioni con gol stupendi. Una doppietta l’ha siglata il capitano Davide Borsi. Il gol del momentaneo 2 a 0 per i rossoneri da urlo per come il rossonero si è costruito l’azione e l’ha finalizzata con la rete. Eppoi Andrea Fantozzi. Il giovane follonichese, passato quest’anno al Sarzana, si è tolto la soddisfazione di realizzare un gol ai suoi ex compagni su punizione diretta. In porta un super Simone Corona ha chiuso tutti i varchi, parando due punizioni dirette ed un rigore a Marco Pagnini, Federico Pagnini e Davide Banini. Giocatori che difficilmente sbagliano. Tutta la squadra ha contribuito a questo ’enorme’ successo: da Perroni a Ipinazar, da Chicco Rossi (non al meglio) al dinamico Pistelli. La favola iniziata con il successo sul Forte dei Marmi, prosegue. Il popolo rossonero ringrazia i ragazzi ed il loro maestro Bertolucci. Da stasera la squadra del presidente Corona può considerarsi salva.

Ma veniamo alla gara. Enrico Mariotti arriva al Polivalente con lo scarico al gran completo, schiera il suo starting-five titolare, con Federico Pagnini insieme a Rodriguez e alla coppia d’attacco formata da Marco Pagnini e Davide Banini con Menichetti alla difesa della porta, con a disposizione Gelma, Paghi, Francesco Banini, Cabella e il secondo portiere Astorino. Alessandro Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Perroni, Borsi, Rampulla e Pistelli. Per la cronaca partita molto tattica all’inizio, con le squadre che si studiano, pochissimi tiri nello specchio della porta. Al 14’,09” si rompe l’equilibrio della gara, fallo di Rodriguez su Rossi espulsione per il fortissimo difensore Argentino e tiro di prima affidato a Rampulla che fa secco Menichetti e porta in vantaggio la squadra di casa. Al 18’,45” raddoppio dei rossoneri con Borsi che ruba palla a Marco Pagnini dietro la propria porta coast to coast per tutta la pista e batte Menichetti portando il punteggio sul 2 a 0. A 3’,30” dal termine del primo tempo Ipinazar entra scomposto su Rodriguez e rimedia un cartellino blu. Tiro di prima per i maremmani affidato a Marco Pagnini che si fa ipnotizzare da Corona. Poi il portiere rossonero si supera nel power-play per poi essere beffato appena ripristinata la parità da un tiro di Marco Pagnini deviato con il pattino in rete da Banini, ma non visto dai direttori di gara. Il suono della sirena manda le squadre negli spogliatoi per l’intervallo con il Carispezia in vantaggio con il punteggio di 2 a 1. Nel secondo tempo sale in cattedra la formazione di Alessandro Bertolucci, al 4’,17 netto fallo di Mario Rodriguez su Rampulla, espulsione di Rodriguez e tiro di prima affidato allo stesso Rampulla che però non trova la porta. Ma l’attaccante Argentino si rifà sulla superiorità numerica mettendo in rete un preciso assist di capitan Borsi. Al 12’,33” terzo cartellino blu per Rodriguez, che gli costa il cartellino rosso, questa volta per un fallo su Andrea Fantozzi, tiro di prima per la formazione rossonera, affidato ad Andrea Fantozzi, l’ex giocatore del Follonica fa secco il suo ex compagno Menichetti portando il parziale sul 4 a 1 a favore dei Sarzanesi. Al 16’,15” rigore per il Follonica per un fallo di Ipinazar in area, va alla trasformazione Federico Pagnini ma Corona è super e respinge la conclusione. E neppure un minuto dopo i rossoneri trovano la quinta rete con Rampulla che si inventa una rete da fenomeno, prima si beve tutta la difesa maremmana e poi con un pallonetto beffa Menichetti. Al 19’,20” Rampulla serve il poker raccoglie un delizioso assist di Borsi e mette la sfera alle spalle del portiere maremmano. Al 20’,37” settima rete dei rossoneri con capitan Borsi che mette in rete un passaggio di Chicco Rossi. Al 21’,27” cartellino blu per Rampulla e poi poco dopo a Borsi per proteste, tiro di prima affidato a Banini ma Corona si supera ancora. A poco piu di un minuto dal termine Marco Pagnini rende meno amaro il punteggio per la formazione di Enrico Mariotti. L’ultimo minuto il pubblico del Vecchio Mercato è tutto in piedi ad accompagnare i suoi eroi al suono della sirena e poi decreta il giusto tributo alla squadra di Alessandro Bertolucci che sta facendo “impazzire” tutta la città.

Partita questa che entra negli annali in quanto il Carispezia Sarzana conquista diciannove punti, la decima salvezza consecutiva nella massima serie, a quattro giornate dalla fine del girone d’andata ed avanza in classifica piazzandosi al quarto posto.

Prossimo incontro Sabato 8 Dicembre al PalaSind di Bassano del Grappa contro lo Stema UVP Bassano.


Tabellino
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – IMPREDIL FOLLONICA 7 – 2 (2 - 1)
CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Rispogliati, Perroni, Ipinazar, Rossi, Borsi (2), Pistelli, Fantozzi (1), Rampulla (4). Allenatore: Alessandro Bertolucci.
IMPREDIL FOLLONICA: Menichetti (Astorino), Rodriguez, Federico Pagnini, Gelma, Paghi, Francesco Banini, Davide Banini, Marco Pagnini (2), Cabella. Allenatore: Enrico Mariotti.
Arbitri: Sig. Joseph Silecchia di Giovinazzo (BA) - Sig. Paolo Moresco di Marostica (VI) ausiliari: Sig. Righetti di Sarzana(SP), Sig. Rotelli di Viareggio (LU).

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il libro sarà presentato il 15 dicembre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
In visita alla Spezia il sindaco di Ceriano Laghetto (Monza) Dante Cattaneo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa