Cesena- Spezia (1-0) In evidenza

di Massimo Guerra- Spezia a tre punte, ma i tre punti li fa il Cesena: Aquile sconfitte.

Sabato, 07 Ottobre 2017 20:29

 Lo Spezia a tre punte riesce a perdere anche contro il modesto Cesena al termine di una partita dove si è visto il peggio della stagione in alcuni reparti chiave, in primis tra i pali (due tiri un gol la media partita di Bassi, così non va bene), poi in mediana (dall'ennesimo errore di un Bolzoni fuori forma il corner dello svantaggio) e per finire, ma questa non è una novità, in attacco dove Granoche oltre a non tirare mai in porta a parte un timido colpo di testa non imbrocca neppure un passaggio. Il Cesena incassa i 3 punti e ringrazia, per il nuovo mister Castori -bestia nera per lo Spezia con il Carpi - una bella boccata d'ossigeno e di entusiasmo. Per lo Spezia riprende la strada in salita che pareva accantonata dopo la sofferta vittoria contro il Bari. L'ingresso di Soleri ma soprattutto di Gilardino nella ripresa non ha prodotto alcun miracolo, ma la buona forma fisica dell'attaccante campione del mondo fa ben sperare per un suo inserimento a breve nell'attacco titolare aquilotto, con la concreta speranza che il bilancio delle reti aumenti nel tempo. Per stasera, si torna nella parte destra della classifica, con pieno demerito.

Reti: Schiavone (31' pt)

CESENA (4-4-1-1): Agliardi; Perticone, Esposito, Rigione, Fazzi; Kupisz, Kone, Schiavone, Dalmonte; Laribi; Jallow. A disposizione Melgrati, Fulignati, Mordini, Cascione, Eguelfi, Moncini, Panico, Maleh, Vita, Sbrissa, Farabegoli, Setola. All.: Fabrizio Castori.

SPEZIA (3-5-2): Bassi; Terzi, Ceccaroni, Del Col; Vignali, Acampora, Maggiore, Bolzoni, Lopez; Granoche, Marilungo. A disposizione Saloni, Giani, Forte, Gilardino, Soleri, Augello, Calabresi, Okereke, Mastinu, Masi, Figoli, Giuliani. All.: Fabio Gallo.

Arbitro:Valerio Marini di Roma 1

Collaboratori: Giovanni Colella di Padova e Luigi Rossi di Rovigo

Quarto ufficiale: Daniele Chiffi di Padova

PREPARTITA

Lo Spezia a caccia dei tre punti questa sera al Manuzzi di Cesena, di fronte ad un folto pubblico che non è voluto mancare per il "bentornato mister" dedicato a Castori, già sulla panchina cesenate anni orsono.

Contro il fanalino di coda della B Gallo conferma il 3-5-2, senza Pessina impegnato con la Under 21 il tecnico di Bollate prova a ridare fiducia a Bolzoni in mezzo al campo, supportato da Maggiore e Acampora, con Lopez e Vignali larghi in fascia. Granoche e Marilungo coppia offensiva, con il Diablo quanto mai intenzionato a rompere il ghiaccio con il gol.

Castori senza Cacia infortunato, Gallo con Gilardino impreparato, i due peggiori attacchi della B alla ricerca disperata di reti per muovere la classifica.

Spezia in completo granata perché stasera anche i padroni di casa vestono in bianconero

PRIMO TEMPO

Subito pericoloso lo Spezia dopo nemmeno un minuto, Vignali lancia in profondità Maggiore che controlla e batte a rete impegnando Agliardi, nella ripartenza Jallow stende Vignali, di solito si ammonisce per molto meno.

Un paio di ripartenza nel Cesena ma lo Spezia tiene bene il campo in questa fase iniziale, con Lopez che prova a mettere un cross senza fortuna in mezzo. Il Cesena si affida alla velocità di Jallow, brutto cliente per i difensori aquilotti, con il fantasista Laribi subito dietro, mentre sulle fasce pungono Dal Monte e Kupisz.

Al 16' punizione per lo Spezia dalla destra, sulla palla Acampora con il sinistro ma invece dello spiovente in area parte uno schema facilmente dimenticabile dopo un pallonetto per nessuno di capitan Terzi.

Al 21' errore banale di Granoche in appoggio, ma dalla carambola successiva scaturisce il primo corner per lo Spezia, nuovo schema con Terzi che la colpisce di testa, palla alta.

Al 24' bel cross dalla destra di Maggiore, troppo alto però per le punte aquilotte.

Al 26' punizione a favore del Cesena sulla trequarti offensiva, sul pallone Laribi, azione che sfuma dopo che la palla esce in fallo laterale.

Al 29' la punizione è per lo Spezia che guadagna il secondo corner.

Al 31' primo corner per il Cesena su incertezza difensiva del numero 7 Bolzoni in evidente imbarazzo con la palla tra i piedi, in fase difensiva è bravo Acampora a chiudere su Dal Monte ma non può evitare il corner.

SVANTAGGIOOO...al 32' passa in vantaggio il Cesena sugli sviluppi del primo angolo del Cesena, rinvia di pugno Bassi ma non sembra irresistibile il tiro di Schiavone dal limite che passa in mezzo a una selva di gambe, ma la palla si insacca alle spalle del portiere aquilotto

Si attende la reazione dello Spezia che non arriva, mentre il Cesena pare aver trovato la soluzione a tutti i suoi problemi iniziando a far girare palla senza affanno.

Fatto sta che finisce il primo tempo e lo Spezia è sotto di 1 gol, ma la cosa più grave è che nei primi 45' l'unico tiro in porta lo ha fatto Maggiore ed è stato parato, mentre l'unico tiro in porta del Cesena ha fruttato il parziale vantaggio dei padroni di casa.

Impalpabili Granoche e Marilungo, a questi livelli Gilardino può giocare con una gamba sola, di Bolzoni si sapeva la scarsa condizione, ma non così scarsa: un azzardo affidargli le chiavi del centrocampo. Del resto si è preferito mandare in Lega Pro Awua perché non serviva...

SECONDO TEMPO

Nell'intervallo si sono scaldati a lungo Gilardino e Soleri - che entrerà dal primo minuto al posto di Acampora, che non aveva demeritato - con lo Spezia rimodulato da Gallo su un inedito 4-3-3. Dispiace per Granoche ma quelle poche palle che ha giocato le ha sprecate malamente, senza mai proporsi al tiro, idem Marilungo. Le statistiche dei primi 45' raccontano di un tiro in porta per lo Spezia e di un tiro in porta per il Cesena, in ossequio alla rispettiva sterilità del gioco offensivo, con la differenza che l'unica sfera scagliata nello specchio della porta dal Cesena si è trasformata nella pesantissima rete del vantaggio, che ha fatto esplodere Castori e l'intero Manuzzi.

Prima occasione della ripresa al 1' ancora dello Spezia, con Maggiore pescato da un cross a lunga gittata, difficile la deviazione e la palla esce sul palo destro di Agliardi.

Spezia decisamente più offensivo adesso, al 6' Perticone intercetta Soleri in area, il giovane bomber non si lascia cadere ma il dubbio rimane.

Bolzoni si arrabatta in copertura ma continua a sbagliare le palle più semplici in appoggio, un mistero il suo impiego così fuori forma.

Gallo a rapporto dall'arbitro Marini, ma in campo i giocatori d'attacco dello Spezia continuano a non farsi vedere, mentre la difesa regge bene con Ceccaroni in gran spolvero.

Al 13' va al tiro il Cesena con Dal Monte, facile per Bassi.

Al 14' Secondo cambio nello Spezia, fuori un invisibile Marilungo per Mastinu

Occasionissima per lo Spezia al 15': su corner stacca su Esposito Ceccaroni, Agliardi si salva di piede sulla riga che riesce ad anticipare Soleri.

Ancora Spezia al 16', cross di Lopez dalla sinistra, la rimette in mezzo Vignali e il Cesena si salva ancora in corner.

Al 18' primo giallo di serata, lo prende Perticone per perdita di tempo.

Al 19' su conclusione sporca di Vignali da fuori area non arriva Granoche alla palla, partendo da posizione regolare.

Malino anche Lopez stasera, al 22' un fallo che poteva risparmiarsi fa respirare il Cesena, per fortuna Laribi dopo essere penetrato in area cerca un lob improbabile che Bassi neutralizza senza problemi.

Al 25' il Cesena ha l'occasione di raddoppiare, con una bella azione in ripartenza che libera al tiro Kone, respinge Bassi e spazza Ceccaroni.

Al 26' arriva il momento del Gila: mister Gallo fa il Mourinho e lascia tutte le punte in campo, fuori Bolzoni con il centrocampo a tre formato da Mastinu, Maggiore e Vignali.

Al 29' cambia Castori, fuori Schiavone per Cascione.

Lo Spezia prova l'assedio, al 30' su cross di De Col dalla destra stacca male e debole Granoche, sprecando una buona occasione.

Ora il Cesena prova a frenare il ritmo gara, ci sarebbe tutto il tempo per recuperare la partita ma sarà davvero dura.

Al 35' entra Vita per Kupisz, subito prima Ceccaroni fa un altro recupero prodigioso su Jallow.

Al 36' nuovo corner per lo Spezia, la palla picchia sul braccio di Cascione ma non è rigore, sulla ripartenza Lopez si guadagna il quarto giallo stagionale e va in diffida con Terzi.

Si rifà avanti il Cesena, primo errore di Ceccaroni che rischia di lanciare a rete Jellow, sbroglia tutto Lopez sulla riga.

Al 39' imbarazzante Vignali che dal limite spara alto un tiro che poteva indirizzare in porta, dopo un'apertura di Gilardino per Granoche che la tira goffamente sul diretto avversari.

Al 40' ancora goffo Granoche che invece di cercare il triangolo in area si incaponisce nel dribbling e viene contrato.

Al 41' terzo cambio nel Cesena, fuori Dal Monte per Panico ma siamo a pochi minuti dalla fine, difficile a questo punto salvare la serata per la squadra di Gallo.

Doppio corner a favore del Cesena, con lo Spezia che non riesce a stringere l'assedio al Cesena, anche se la scivolata in area di Fazzi che blocca anche con il braccio Vignali lanciato a rete puzza tantissimo di rigore non dato e macchia la buona direzione di Marini.

Saranno 5 i minuti di recupero, ma al 47' è ancora il Cesena ad attaccare e la curva bianconera intona Romagna Mia.

Fa rabbia perdere questa partita, non solo per la manifesta inferiorità del Cesena che capitalizza al meglio le rare occasioni che le sono capitate, ma soprattuto per la scarsa carica agonistica messa in mostra questa sera dallo Spezia e la inconcludenza dell'intero reparto offensivo, sia in fase di impostazione sia in fase di conclusione.

Foto- Serie B ConTe.it: Spezia - Virtus Entella: Esultanza Spezia (La Presse)

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"I termini del Bando sono stati fissati nell’ordine di 13 giorni e ci pare evidente che, per un incarico così importante e complesso, i tempi messi a disposizione per le… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Serata da incubo per la Fonteviva. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa