Spezia di nuovo sbiadito: perde 1-0 a Cesena senza fare un tiro in porta In evidenza

di Massimo Guerra - Le Aquile, visti i risultati delle altre, perdono anche l'occasione di fare un netto passo avanti in classifica e, anzi, la zona playoff diventa ancora più affollata.
Lunedì, 17 Aprile 2017 22:33

Brutta battuta d'arresto dello Spezia che perde 1-0 a Cesena con una partita sbiadita, senza gioco (nemmeno un tiro in porta) e senza cuore ma soprattutto senza idee chiare da parte di mister Di Carlo, che schiera in attacco Giannetti malgrado sia evidente che l'ex Cagliari è ancora lontano dalla migliore condizione. In panchina fa le ragnatele fino al 40' del secondo tempo Okereke, malgrado il nigeriano sia in forma smagliante, evidenziata in settimana dalla valanga di gol realizzata negli allenamenti. Contro una squadra niente di che lo Spezia non è mai pericolosa nel primo tempo undici contro undici, men che meno nella ripresa dopo essere rimasto in inferiorità numerica per il secondo giallo a Sciaudone, nervoso e impreciso come non mai. Peccato per la mancata possibilità di staccare le avversarie dirette nella corsa play-off: lo Spezia viene appaiato a quota 51 dal Carpi che ha vinto contro il Bari e resta a pari punti con l'Entella - prossimo avversario al Picco - che ha impattato 1-1 contro la Ternana a Chiavari.


PRE-PARTITA
Serata fresca al Manuzzi di Cesena, dove è caduta qualche goccia di pioggia nel tardo pomeriggio. Spezia chiamato alla terza impresa consecutiva dopo Verona e Bari e dopo una serie di risultati favorevoli nel pomeriggio.
Padroni di casa in completo bianconero, Aquilotti in granata con un centinaio di tifosi al seguito.
Di Carlo conferma modulo e giocatori delle ultime sfide, con la novità Giannetti dal primo minuto al posto dello squalificato Granoche.


PRIMO TEMPO
Inizio gara guardingo con le due squadre schierate praticamente a specchio. Attacco Aquilotto affidato all'inedita coppia Piccolo-Giannetti, ma il primo tiro verso la porta lo scocca il Cesena con Cocco, ex capocannoniere di B.

Al 7' scivola De Col in zona difensiva ma Valentini sbroglia.

All'8' lancio al millimetro di Maggiore per Giannetti che scatta sull'out sinistro, controlla bene il pallone ma non supera il diretto avversario, azione che sfuma.

Al 10' punizione per il Cesena dalla trequarti, sulla palla Ciano, il numero 10 arrivato a quota 11 gol in campionato.

Spinge di più il Cesena, primo corner al minuto 12', sulla ripartenza Giannetti si fa spostare dal difensore e non raggiunge la palla.

Occasione al 13' per lo Spezia! De Col arriva bene sul fondo e la piazza sui piedi di Maggiore dall'out di sinistra, Giulio la calcia male con il peso del corpo all'indietro, peccato buonissima chance per andare in vantaggio.

Tra i duelli in mezzo al campo promette scintille quello tra Sciaudone e Garritano, il numero 7 deve stare in campana perché diffidato.

Cesena pericoloso al 18', prova la deviazione aerea Cocco senza fortuna.

Giallo per Sciaudone che si aggrappa vanamente a Balzano: salterà la prossima contro l'Entella.

Buona apertura di Djokovic al 23' per Giannetti, in chiaro fuorigioco.

Partita fino ad ora equilibrata, e siamo al 26' ma il peso specifico dell'attacco dello Spezia sembra decisamente inferiore di quello avversario, senza Granoche punto di riferimento fa fatica Piccolo a cercare la profondità, con Maggiore che ha difficoltà a imporsi nella posizione dietro i due attaccanti, come si evidenzia al 28' dopo un tentativo di scambio con Giannetti. Sulla ripartenza prova Ciano a crossarla senza esito.

Fiammate di gioco alla mezzora: buona occasione per lo Spezia con la sciabolata di Djokovic che lancia Piccolo, il numero 10 prova la battuta al volo, palla altissima. Riparte il Cesena con Ciano, tiro di destro da fuori area, para Chichi. Ancora Ciano un minuto dopo, il sinistro fila alto sulla traversa.

Al 33' giallo anche a Perticone, pure lui diffidato, salterà Avellino.

Al 36' fallo di mano ingenuo di Sciaudone, che rischia il secondo giallo: speriamo che Di Carlo lo cambi alla svelta.

Occasione Cesena!!! Al 37' siluro di Ligi da fuori area, alto di poco sulla traversa dello Spezia.

Al 40' il Cesena resta in attacco, punizione pericolosa sulla sinistra, calcia a rientrare Ciano costringendo Chichizola ad un'uscita temeraria ma efficace.

Spezia che si riaffaccia in attacco al 43', palla per Piccolo dal limite che la spara di destro altissima.

Giallo per Garritano, che continua a punzecchiarsi con Sciaudone.

Al 45' arriva il fischio dell'arbitro che manda le due squadre all"intervallo sullo 0-0.


SECONDO TEMPO

Squadre in campo senza cambi rispetto al primo tempo, peccato perché forse Fabbrini stasera sarebbe più utile in campo che in panca: per ora nullo il contributo di Giannetti, e quasi nullo quello di Piccolo, sbiadito per ora anche Maggiore, molto meglio Garritano e Cocco.

Partenza razzo del Cesena che sfiora il gol dopo un 1' con Garritano imbeccato da Cocco, parata monstre di Chichizola.

Arriva il secondo giallo per lo Spezia e quel che peggio il rigore al 7' per il Cesena, causato da un fallo ingenuo di mano in area da parte di Migliore.

Sul dischetto Ciano: gol anche se Chichizola aveva intuito.

Reagisce lo Spezia ma riparte il Cesena con Laribi: corner per il Cesena.

Al 10' ancora Cesena tambureggiante, finalmente Di Carlo fa scaldare Fabbrini, ma come avevamo previsto Sciaudone non finisce la sua partita al Manuzzi, allargando il gomito su Garritano e guadagnandosi il meritato secondo giallo che lascia lo Spezia in svantaggio anche numerico. Si era visto già nel primo tempo che Sciaudone era nervoso e fuori tempo, non si capisce perché Di Carlo lo abbia lasciato in campo.

Al 12' del secondo tempo Spezia in dieci e sotto di un gol, difficile riuscire a recuperarla.

Al 15' il Cesena prova a chiudere la partita, nuovo corner senza esito.

Primo cambio nello Spezia, al 17' esce un impalpabile Giannetti per Fabbrini, che si va a piazzare a fianco di Piccolo, probabile l'ingresso a breve di Okereke perché così lo Spezia non ha neppure una punta.

Lo Spezia resta alto ma non riesce a rendersi pericoloso neppure su calcio piazzato.

Cesena avvolgente e arriva il giallo anche per Ceccaronj che atterra Ciano e regala una grossa chance al Cesena proprio dalla mattonella del numero 10 che costringe Chichizola a respingere in tuffo in corner.

Di Carlo provvede al secondo cambio al 26': fuori Ceccaroni per Pulzetti, la difesa torna a quattro ma la pericolosità offensiva resta a zero, e non è che fosse tanto meglio in parità numerica.

Due minuti di parità numerica in campo per crampi a Garritano.

Al 32' il Cesena prova e riesce a gestire senza rischi la gara, lo Spezia straspuntato non prova neppure a ripartire, al 33' malgrado i crampi è Garritano a impegnare Chichizola dal limite.

Al 35' cambio nel Cesena, fuori Garritano per Vitale.

Buona azione dello Spezia al 38' iniziata e conclusa da Piccolo che reclama invano il rigore per una evidente trattenuta di Ligi che gli impedisce di staccare di testa.

Di Carlo si decide tardissimo a far entrare l'unico attaccante che doveva giocare dal primo minuto stasera, ovvero Okereke. Troppo tardi ma in ogni caso al 39' si scatena subito l'attacco dello Spezia, proprio con il '97 nigeriano che prova subito la conclusione e si procura il corner.

Nuovo cambio nel Cesena, al 42' esce Cocco per Rodriguez.

Giallo anche a Terzi negli ultimi minuti. Saranno 5 i minuti di recupero, lo Spezia prova a sfruttare un calcio di punizione dalla sinistra con Piccolo, ma l'occasione sfuma. Difficile mettere l'assedio con l'uomo in meno, lo Spezia ci prova ma rischia di subire il secondo gol, per fortuna che Rodriguez sbaglia due ripartenze.

Finisce al 95' con il Cesena che pareggia i conti dell'andata, peccato che l'uomo-vittoria della prima sfida, ovvero Sciaudone, sia anche il maggior artefice della debacle di stasera.

 

Tabellino
CESENA-SPEZIA 1-0
Reti: 8' st Ciano (rig.)

CESENA (3-5-2)
Agliardi; Perticone, Capelli, Ligi; Balzano, Garritano (36' st Vitale) Schiavone (46' pt Laribi) Crimi, Renzetti; Ciano, Cocco (42' st Rodriguez). A disposizione Bardini, Panico, Falasco, Setola, Di Roberto, Cavallari.
Allenatore Andrea Camplone.

SPEZIA (3-5-2)
Chichizola, N.Valentini, Terzi, Ceccaroni (27' st Pulzetti), De Col, Djokovic, Maggiore, Sciaudone, Migliore (45' pt Okereke); Piccolo, Giannetti (17' st Fabbrini) A disposizione A.Valentini, Datkovic, Mastinu, Baez, Vignali, Signorelli.
Allenatore Domenico Di Carlo.

Arbitro: Ghersini di Genova
Assistenti: Chiocchi,Bresmes
Quarto Uomo: Massimi di Termoli

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Francesco Truscia - Saranno impegnati ex tossicodipendenti ed ospiti della Cittadella. Poi l'edificio sarà a disposizione delle associazioni del quartiere. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il passato e il futuro della storica mostra di Carrara sono legati anche alla qualità e al prestigio delle aziende presenti. Due tra le tante storie che vengono da lontano… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Articoli correlati

Il comunicato ufficiale della società, dopo quanto accaduto nel match contro il Frosinone, con il gol non convalidato a Granoche. Leggi tutto
Ac Spezia.com
di Massimo Guerra - Nuova battuta d'arresto dello Spezia. A Frosinone perde 2-0 una partita comunque ben giocata, nella quale il gol valido annullato a Granoche al 19' (il secondo… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa